Salta al contenuto principale

Tenta di forzare l'apparecchio

per le fototessere, arrestato

Chiudi

Un apparecchio automatico per le fototessere

Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

Quando i carabinieri del radiomobile sono arrivati in corso Buonarroti, trovando la classica tendina chiusa, hanno pensato di aver a che fare con qualche adolescente impegnato in danneggiamenti da "immortalare" proprio con la nonna di tutti i cellulari: le macchinette automatiche per le fototessere con cui generazioni di persone si sono scattati dei selfie, senza ancora sapere che un giorno si sarebbero chiamati così.

Invece i militari si sono travati alle prese con un vero e proprio ladro, che stava tentando di forzare la "cassa" dell'apparecchio per poi andarsene con il bottino. La segnalazione era gionta poco prima da alcuni residenti che avevano notato il giovane all'interno della piccola struttura, dalla quale provenivano rumori sospetti.

Il ventenne, romeno, è stato trovato in possesso di numerosi arnesi da scasso, con i quali era quasi riuscito a forzare il vano in cui vengono conservate banconote e monete. È stato arrestato in flagranza e deve ora rispondere dell'accusa di tentato furto aggravato e danneggiamenti: il giovane verrà giudicato questa mattina per direttissima.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?