Salta al contenuto principale

Atlantia e ponte Morandi
Si dimette l’ad Castellucci
13 milioni di liquidazione

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

Giovanni Castellucci, dopo aver riferito al consiglio delle iniziative intraprese dopo il cda di venerdì 13 settembre ha comunicato la sua intenzione di dimettersi da amministratore delegato e direttore generale di Atlantia. Lo si legge nella nota diffusa al termine del cda, che ha accolto le sue dimissioni definendo con lui un risoluzione consensuale.

Il cda di Atlantia, con riferimento al rapporto di lavoro subordinato e al rapporto di amministrazione tra Castellucci e l’azienda, ha deliberato un accordo di risoluzione consensuale che prevede la corresponsione di un importo a titolo di incentivo all’esodo pari alla somma complessiva lorda di 13.095.675 euro oltre alle competenze di fine rapporto.

Fino alla nomina di un nuovo amministratore delegato di Atlantia, il consiglio di amministrazione ha deliberato di trasferire in via temporanea le deleghe esecutive ad un comitato composto da cinque consiglieri, si legge nella nota diffusa al termine del consiglio di amministrazione, in cui si precisa che il board ha nominato Giancarlo Guenzi, quale direttore generale della societa’.

«È una settimana che siamo sotto choc per quello che appare dai comunicati della giustizia. Speriamo che si chiarisca. Sicuramente ci sarà qualche cambiamento. Questo lo aspettiamo dal cda di oggi»: così Luciano Benetton risponde alla domanda se senta la responsabilità morale per i 43 morti del ponte Morandi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy