Salta al contenuto principale

«Non si trovano più camerieri?

Colpa dei titolari, che non li pagano»

La replica a Testor del grillino Pittui

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 26 secondi

La senatrice Testor - che come titolo di studio ha proprio un diploma di “addetta ai servizi turistici” - ha lanciato l’allarme perché negli hotel e ristoranti non si trovano più ragazzi che vogliano fare gli stagionali. E ha concluso che «è colpa del reddito di cittadinanza». LEGGI QUI LA NOTIZIA.

Non è d’accordo il grillino Massimo Pittui, responsabile del MeetUp dei 5 Stelle di Rovereto. «Sono Pittui Massimo, cameriere di 3°Livello con 29 anni di esperienza nel campo in tutta Italia. La colpa è solo di alcuni (la maggioranza purtroppo) titolari che hanno distrutto la professionalità e le gerarchie che davano lustro al nostro lavoro. Inutile che ora facciano le vittime e cerchino colpe da altre parti».

Secondo Pittui la ricetta c’è: «Ristabilite l’ordine gerarchico nella ristorazione e tutto tornerà come prima... Avete tolto voi titolari (non tutti, ma la maggior parte) la dignità a questo meraviglioso lavoro. Volete continuare a tenere aperto? Bene ristabilite l’ordine e date il giusto valore alle qualifiche professionali. Invece di mandare al tavolo ragazzini che non hanno mai fatto questo lavoro, mandateci il professionista a prendere gli ordini , ridategli la dignità professionale che si è guadagnata con anni e anni di lavoro e affiancate i ragazzi a loro , di modo che imparino un mestiere e ci sia un ricambio generazionale».

Dice Pittui ai titolari: «Avete preferito distruggere le competenze e mettere sullo stesso livello professionisti e ragazzini e ora vi lamentate? Beh... non avete diritto di lamentarvi ora, però potete ristabilire l’equilibrio che avete compromesso, ritornando alle origini e alle basi della ristorazione.
Ecco... questo è il mio pensiero da professionista con 29 anni di esperienza. Spero che vi serva come spunto di riflessione».

Nella foto, Pittui con il ministro Riccardo Fraccaro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy