Salta al contenuto principale

Tre convegni per i tecnici:

come risparmiare energia nelle case

Trento, veduta, panoramica, panorama, centro, città
Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 57 secondi

Pianificazione energetica e riqualificazione dei condomini: sono in arrivo tre eventi promossi da Aprie - l’Agenzia Provinciale per le Risorse Idriche e l’Energia che hanno l’obiettivo di offrire una visione d’insieme sullo stato dell’arte degli strumenti di pianificazione energetica, in vista anche del prossimo Piano Energetico Ambientale Provinciale per il decennio 2021-2030, al quale si è già iniziato a lavorare.

Il primo appuntamento è in programma il 30 novembre e riguarda «Fiscalità e incentivazione per la riqualificazione energetica dei condomini», quindi il 4 dicembre spazio alla conferenza dal titolo: «Il ruolo degli strumenti di modellazione energetica nel percorso di costruzione di scenari energetici futuri», infine il workshop del 14 dicembre che riguarda la «Contrattualistica nel processo di riqualificazione dei condomini: lavori, gestione calore, contratti EPC».

In tutti e tre i casi, le iscrizioni saranno aperte, due settimane prima di ogni evento, sul sito dell’Agenzia Provinciale per le Risorse Idriche e l’Energia: www.energia.provincia.tn.it

«Fiscalità e incentivazione per la riqualificazione energetica dei condomini: detrazioni fiscali e incentivi provinciali» è il primo worshop in programma venerdì 30 novembre, alle 16 presso la Sala Belli del Palazzo provinciale di piazza Dante a Trento; l’incontro affronterà il tema delle detrazioni fiscali e degli incentivi provinciali, in particolare dal punto di vista degli adempimenti, quali sono le fonti a cui fare riferimento e come si usano e i vari punti di attenzione.

«Contrattualistica nel processo di riqualificazione dei condomini: lavori, finanziamenti, contratti EPC» è invece il secondo venerdì 14 dicembre, alle 16, presso la Sala delle Marangonerie al Castello del Buonconsiglio; il tema è quello dei diversi contratti che vengono stipulati durante il processo di riqualificazione dei condomini, a partire da quello dei lavori, possibili contratti EPC, fino ad eventuali finanziamenti con istituti di credito.

I workshop del 30 novembre e del 14 dicembre sono rivolti ai partecipanti del corso «Riqualificazione energetico-ambientale degli edifici privati: ripartire dai condomini», finanziato dal Progetto europeo LIFE Prepair, e rientrano all’interno delle attività svolte dal Tavolo Condomini. Il Tavolo riunisce i soggetti privati territoriali e si pone come obiettivi promuovere la riduzione dei consumi energetici, in particolare quelli da fonti non rinnovabili, nell’ambito del patrimonio edilizio privato costituito dai condomini, e contribuire alla riduzione dei gas climalteranti e al miglioramento della qualità dell’aria. Il Progetto europeo LIFE Prepair è finalizzato a promuovere l’integrazione all’interno della filiera della riqualificazione energetica dei condomini.

«Il ruolo degli strumenti di modellazione energetica nel percorso di costruzione di scenari energetici futuri» è invece la conferenza nazionale in agenda il 4 dicembre, alle 9, presso l’Aula Grande della Fondazione Bruno Kessler in via Santa Croce a Trento; la conferenza, inserita all’interno del Progetto europeo IMEAS, vedrà la partecipazione dei partner italiani del progetto, quali ENEA, che è capofila, e Fondazione per l’Ambiente T. Fenoglio di Torino, oltre che di vari rappresentanti di università, enti di ricerca, agenzie per l’energia e amministrazioni di vari livelli istituzionali.

Il progetto IMEAS (Integrated and Multi-level Energy Model for the Alpine Space), cofinanziato nell’ambito del programma Alpine Space, si rivolge alle Pubbliche Amministrazioni, alle agenzie per l’energia ed ai soggetti coinvolti in varia misura nella pianificazione di politiche energetiche sostenibili e promuove un approccio integrato e strumenti comuni che, attraverso la costruzione e il rafforzamento delle competenze, e la condivisione di buone prassi, possano indicare le misure da implementare nello Spazio Alpino per un modello energetico efficiente e a basse emissioni di carbonio. Tra le numerose attività di progetto, è previsto che il Trentino sia l’area pilota per l’Italia dove testare nuove metodologie per la pianificazione energetica regionale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?