Salta al contenuto principale

Le bollette di acqua, luce e gas

spingono l'inflazione a Trento: +1,3%

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
3 minuti 7 secondi

È pari all’1,3% il tasso medio d’inflazione relativo alla città di Trento,
raggiunto nello scorso mese di gennaio. A livello nazionale, il tasso medio d’inflazione è stato invece pari all’1,1%.



A Trento, dunque, e non è una novità, i prezzi crescono più che nel resto d’Italia. Sempre a gennaio, l’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati è risultato pari a 102,1 con una variazione del +0,4% rispetto al mese precedente e del +1,0% nei confronti dello stesso mese dell’anno precedente.

A livello nazionale la variazione è stata del +0,4% rispetto al mese precedente e del +0,9% nei confronti dello stesso mese dell’anno precedente (tasso annuo tendenziale dell’inflazione).

Lo comunica l’Ispat, l’istituto di statistica della Provincia di Trento.



La variazione di prezzo più imnportante è quella legata alle spese per la casa, come bollette acqua, energia e combustibile, con un più 2% sul mese precedente (+2,6% su base annua), seguita da quella relativa agli alimentari, con un più 1,4%.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?