Salta al contenuto principale

La Vis, ora sono green

anche i vini

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 42 secondi

Dopo le uve, la Cantina La Vis e Valle di Cembra certifica anche la sostenibilità ambientale dei vini. Il marchio Sqnpi, già ottenuto l'anno scorso da La Vis e altre cantine trentine per la vendemmia, si estende oggi alla produzione vinicola. «Un impegno condiviso con il Consorzio di tutela vini del Trentino, il Ministero per le politiche agricole e forestali, l'Istituto Superiore di Sanità e la Fondazione Mach - sottolinea una nota della Cantina - impegnati tutti insieme per la riduzione dell'impiego dei fitosanitari di sintesi nella coltivazione delle uve e per la salvaguardia dell'equilibrio tra agricoltura, tutela dell'ambiente e sicurezza della salute del consumatore e del socio viticoltore». 

La Vis va in assemblea di bilancio il prossimo 20 novembre con un liquidato medio ai soci sopra i 90 euro al quintale, in crescita rispetto agli 88 euro medi dell'anno scorso. Prosegue il risanamento grazie anche al respiro ottenuto con la ristrutturazione del debito. Tra l'altro, a breve dovrebbero essere razionalizzate le società partecipate, scendendo da cinque a tre: La Vis, Cesarini Sforza Spumanti e Casa Girelli.
La Cantina ricorda che il primo anello della lunga filiera è il socio viticoltore. «Professionalità e preparazione sono il punto di partenza della difesa integrata, messa in pratica da tutti i soci viticoltori». I quali, tra l'altro, promuovono la difesa fitosanitaria attraverso metodi biologici, biotecnologici, fisici, agronomici in alternativa alla lotta chimica, limitano l'esposizione degli operatori ai rischi derivanti dall'uso dei prodotti fitosanitari, partecipano alla formazione sui sistemi di coltivazione rispettosi dell'ambiente e della biodiversità, limitano gli inquinamenti derivanti da una non corretta preparazione delle soluzioni e dal loro smaltimento.
L'assistenza tecnica ai viticoltori da parte degli agronomi Sqnpi è fondamentale per favorire il mantenimento dell'agrosistema naturale. I soci si avvalgono di quaderni di campagna informatizzati per il controllo della conformità al disciplinare di produzione integrata per la coltivazione dell'uva approvato dalla Provincia. Oltre alle uve, ora la certificazione Sqnpi è anche dei vini in bottiglia. La certificazione garantisce una totale conformità del vino imbottigliato al disciplinare di produzione integrata e pertanto un vino sostenibile e a ridotto impatto ambientale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?