Salta al contenuto principale

La Bcc delle Prealpi di Tarzo

aderisce al Gruppo Cassa Centrale

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

L’assemblea dei soci della Banca di Credito Cooperativo delle Prealpi di Tarzo (Treviso) ha scelto all’unanimità (un solo astenuto) di aderire, nel quadro della nuova normativa riferita agli istituti cooperativi, al Gruppo Cassa Centrale di Trento. Oltre 2000 i soci rappresentati, dei quali quasi 1500 presenti all’assemblea.

«Aderire al Gruppo Bancario Cooperativo significa per Banca Prealpi, entrare a fare parte di un sistema solido, avendo chiaro sin da subito l’impegno patrimoniale richiesto, nella consapevolezza che solo la dotazione adeguata di capitale libero nella capogruppo garantirà il rispetto delle eccedenze patrimoniali delle singole banche aderenti - ha sottolineato il Presidente Carlo Antiga - peraltro la nostra Banca, intrattenendo già rapporti di servizio con Cassa Centrale e con le società del network, ha avuto modo di constatare la competenza, l’efficienza organizzativa e la continua attenzione delle stesse nell’offerta».

I soci hanno approvato anche il bilancio consuntivo 2016: un utile netto di quasi 8,6 milioni di euro, un patrimonio di vigilanza che sfiora i 235 milioni di euro, un Cet 1 (indice di solidità patrimoniale) del 17,42%, una raccolta totale di quasi 3 miliardi di euro. Attualmente i dipendenti di Banca Prealpi sono 327, le filiali 41, distribuite su 6 province, per complessivi 124 comuni di appartenenza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy