Salta al contenuto principale

A22, bozza di accordo

per il rinnovo della concessione

Chiudi

Veicoli in coda sull'Autostrada del Brennero

Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

Affidamento a una società in house di proprietà interamente pubblica della concessione, per una durata ipotizzabile fino al 2045, rendendo al tempo stesso disponibili i 550 milioni del fondo ferrovia accantonati per il finanziamento del Tunnel del Brennero e delle relative tratte di accesso. Sono i termini di una bozza d'atto d'intesa che sarà oggetto domani di un incontro a Roma, dopo che oggi a Trento si sono riuniti i soci pubblici della società Autostrada del Brennero, che gestisce l'A22.

L'obbiettivo, come viene spiegato in una nota, rimane quello di realizzare quanto anticipato negli incontri avvenuti nei mesi scorsi fra i presidenti delle Province autonome di Trento e Bolzano, Ugo Rossi e Arno Kompatscher, e il ministro Graziano Del Rio circa la possibilità di un rinnovo della concessione a una società in house di proprietà interamente pubblica. I soci pubblici, al termine dell'assemblea, hanno espresso la loro condivisione rispetto a questa linea e si sono detti fiduciosi del buon esito dell'incontro di domani. Soddisfazione è stata espressa anche dei presidenti Rossi e Kompatscher "per l'avvicinarsi di un obiettivo di grande valore al tempo stesso economico e strategico nell'ambito delle politiche sul corridoio del Brennero".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy