Blitz degli skinheads

veneti nel Roveretano

SKYN

Gli skinheads veneti hanno «sconfinato» e lunedì notte hanno lasciato la loro firma davanti al centro di prima accoglienza di Marco. Ieri mattina, il personale che si occupa della struttura, ha segnalato alla polizia uno striscione appeso davanti alle transenne che delimitano l'area dell'ex polveriera. Il rotolo di carta recava la scritta «Soldi e alloggi dello stato. L'italiano muore abbandonato» in spray nero. Accanto compare la firma «Vfs», con i tipici caratteri squadrati cari alla retorica di estrema destra e marchio di fabbrica del «Veneto Fronte Skinheads»

La prof: «Basta insulti

e basta con le menzogne»

«Ritengo siano dichiarazioni false e fatte da una persona che non ha più argomentazioni». Così l'insegnante interessata parla di come la madre superiora dell'Istituto Sacro Cuore di Trento ha spiegato che i discorsi sull'orientamento sessuale della professoressa erano dettati da lamentale giunte da genitori, alunni e colleghi. L'insegnante spiega anche di non avere mai parlato di questioni di crescita o affettive, come invece aveva sostenuto la madre superiora

Parla la prof (Video di Trentino Tv)

I vostri commenti

L'intervista all'insegnante

La superiora del Sacro Cuore

Il caso diventa nazionale

Gubert: «Giusto allontanarla»

L'Arcigay: nessuno si lamentò

Bressan: «Non discriminare»

Bertoldi (FI): «Cerchi lavoro? Dichiarati gay»

Rossi sente il ministro

Ente protezione animali: 

«Non abbattete gli orsi»

orso

L'Enpa "ha diffidato la Provincia di Trento dal dare corso al suo progetto di abbattere i plantigradi che siano tanto potenzialmente quanto pretestuosamente ritenuti un pericolo per l'uomo e le attività antropiche". Lo si apprende da una nota dell'Ente nazionale protezione animali

 

Vitalizi, Diego Moltrer:

recuperati 45 milioni

moltrer

«Abbiamo recuperato oltre 45 milioni di euro, più del 50% di quanto erogato con la legge 6 del 2012, legato l'età pensionabile alla legge nazionale, cioè 66 anni e 3 mesi in tutti i casi dove fosse possibile, e innalzato a 60 anni dove le norme precedenti prevedevano i 55 anni». Così il presidente del Consiglio regionale del Trentino Alto Adige-Suedtirol, Diego Moltrer, che ha incontrato questa mattina i rappresentanti delle principali sigle sindacali della regione

A Castelnuovo si protesta

contro il pagamento dell'Imup

cartelli

C'è chi ride e chi si indispettisce davanti alla singolare protesta di un abitante di Castelnuovo Valsugana. La casa, come si puó leggere, è in vendita a 120 mila euro ma questo non esime il proprietario dell'immobile da versare l'Imup

Infortuni sul lavoro

In Trentino il -13,7%

industria

Tra il 2012 e il 2013 gli infortuni sul lavoro accertati nel Trentino Alto Adige sono diminuiti del 12,1%. I dati vengono forniti dalla Cgia di Mestre, che riferisce come a livello provinciale la contrazione più marcata si è verificata a Trento (-13,7%). A fronte di 5.631 incidenti registrati nel 2013, rispetto all'anno precedente sono scesi di 771 unità. A Bolzano invece la flessione è stata dell'11%

Addio parco Santa Chiara

Si chiamerà «Solzenicyn»

 

Ci vediamo al giardino Solzenicyn. Difficile pensare che i trentini parleranno così. Ma si dovranno abituare, perché il Consiglio comunale ieri ha «cancellato» il Parco Santa Chiara, sostituendolo con il nome dell'autore di «Arcipelago Gulag» Aleksandr Isaevic Solzenicyn. Ma non è tutto: l'attuale parco della Clarina diventerà «Giardino Maria Teresa d'Asburgo», mentre per Cristo Re è stato scelto Massimiliano I. Al Salè, ecco il «Giardino Alexander Langer»

Parla Maria Rigoni (Video Sartori)

Nessuno ha più volontari

della nostra regione

 

volley pallavolo aperto sport

Circa un italiano su otto fa volontariato in Italia. Un esercito di 6,63 milioni di persone che svolge attività gratuite a beneficio di altri o della comunità. Lo rileva l'Istat, nella prima indagine sul lavoro volontario, frutto di una convenzione stipulata fra l'istituto, la rete dei Centri di servizio per il volontariato e la Fondazione volontariato e partecipazione. A livello territoriale nel Nord-est si registra il tasso di volontariato totale più elevato (16%), con un primato netto del Trentino Alto-Adige (21,8%)

dario :

a leggere certi commenti cadono le braccia.Tanto sono banali e superficiali.Andrebbe ricordato...

23-07-2014 21:49
Alexiei :

Non sono i soliti delinquenti...Si tratta di gente che è scappata dalla propria terra a causa...

23-07-2014 21:42
Bravi.... :

..disinteressati, fari di legalità e altruismo, campioni di moralità e prototipi del buon padre...

23-07-2014 21:41
Lepre Marzolina :

In questi anni molti animali tra cui anche i preziosi orsi sono stati uccisi dai bracconieri e...

23-07-2014 21:25
ANONIMUS :

concordo appieno con ilnomedellasposa, gli skinnhead a volte esagerano ,ma in fin dei conti...

23-07-2014 21:23

 

 

 

 

Volano, un'anziana

derubata per strada

CONTROLLO_PO_4.jpg
Una truffa odiosa, un copione provato e riprovato e una destrezza nel derubare che lascia sgomenti. Lunedì un'anziana di 77 anni è stata vittima di un furto in pieno giorno, nel centro di Volano. Il sospetto della polizia, che ha raccolto la denuncia e la paura della donna, è che i malfattori possano agire di nuovo, magari in un altro comune, sempre prendendo di mira soggetti deboli. Il raggiro si è consumato in via Venezia, poco dopo le 15. L'anziana stava passeggiando non molto distante da casa sua quando è stata avvicinata da un uomo e una donna

Scuola, al via

584 stabilizzazioni

professore docente classe scuola lezioneLa Provincia conferma il positivo avvio del processo di stabilizzazione dei precari della scuola, annunciando che grazie all'introduzione della dotazione organica speciale il contingente complessivo di assunzioni cui l'amministrazione si impegna è pari a 584 posti

Cervello, lo studio

dell'Università di Trento

cervelloPer "costruire" il presente istantaneo ci mettiamo dai due ai tre secondi. Servono al nostro sistema percettivo a ricostruire l'unitarietà non solo delle immagini statiche, ma anche delle esperienze più simili al mondo reale, dove la scena è in continuo cambiamento. A dirlo è uno studio appena pubblicato sulla rivista PLoS One e condotto da un gruppo di ricercatori del Centro mente cervello (Cimec) dell'Università di Trento, guidati dal professor David Melcher