Salta al contenuto principale

La fan trentina di Nadia Toffa

le rende omaggio a Brescia

con l'autografo tatuato

Chiudi
Apri

Giornale di Brescia

Tempo di lettura: 
1 minuto 36 secondi

Centinaia di persone ieri sono arrivate a Brescia per rendere omaggio a Nadia Toffa, l’inviata e presentatrice delle Iene morta a soli 40 anni per un tumore. In fila, alla camera ardente allestita al teatro Santa Chiara di Brescia, c’era anche Ornella, trentina, che aveva conosciuto Nadia Toffa quasi per caso. «L’avevo incontrata per strada anni fa, le ho chiesto l’autografo e poi me lo sono tatuato», racconta. Sull’avambraccio sinistro ha l’autografo della presentatrice delle Iene. «Avevo una grandissima stima di lei. È stato un esempio di forza e di combattività. Ho apprezzato molto la sua scelta di raccontare la malattia. Di mettersi a nudo. Mancherà a questa terra», ha detto la giovane.


Alla camera ardente, per tutto il giorno, è stato un viavai continuo di gente. Tante persone comuni, arrivate da tutta Italia, tra commozione, ricordi e la promessa di non dimenticare mai Nadia, protagonista di una lunga battaglia con il tumore vissuta sempre con il sorriso.

foto per gentile concessione del Giornale di Brescia 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy