Salta al contenuto principale

Isabella Turso e Renato Raimo sabato 16 a Pergine con uno spettacolo per l'A.I.D.O.

Al Teatro Comunale “Spogliati nel Tempo” una performance letterario musicale fra Mozart, Voltaire, Napoleone, Pessoa, Kahlo e Woolf

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 46 secondi

Un suggestivo e intenso dialogo tra le arti, in cui l’amore viene raccontato attraverso le lettere dei grandi personaggi del passato, Mozart, Voltaire, Napoleone, Pessoa, Kahlo, Woolf, Joyce, Beethoven, Wilde, Shaw, e Keats. E’ quello racchiuso in “Spogliati nel Tempo” una performance letterario musicale  che ha come protagonisti l’attore Renato Raimo con l’accompagnamento musicale dei grandi classici e di brani originali suonati e interpretati dalla pianista trentina Isabella Turso. Uno spettacolo proposto dall’Associazione A.I.D.O. Trento  sabato 16 febbraio, alle 20.45, al Teatro comunale di Pergine e che si intreccia con una serata informativa sulla donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule.

“Spogliati nel tempo” racconta, fra musica e parole, come sia cambiato, nel tempo, il modo di scrivere o dire “Ti amo” attraverso paccati di vita vissuta, pudicamente svelati dagli stessi artisti, che proiettano in una dimensione onirica dove si intrecciano sogno, fantasia e realtà e che ben traduce al pubblico il fascino, la grandezza e il mistero della loro creazione artistica.  “Nel corso dei secoli-  spiega Renato Raimo - il linguaggio amoroso si spoglia gradualmente di romanticismo, di poesia, di pathos: nell’epoca degli smartphone, degli sms e degli emoticon, il senso del tempo dedicato, che necessita di riflessione e di approfondimento, improvvisamente ci sfugge. La velocità con cui oggi scriviamo “ti amo” accompagnato da un cuore o una faccina che sorride, rischia talvolta di arrivare troppo presto, in un lampo di desiderio e disincanto”.

Renato Raimo e il suo affascinante viaggio di parole e stati d’animo intrisi di inchiostro rosso passione rivelano profondità e leggerezze dell’universale quanto nascosto epistolario d’Amore: “Essere chiamati a valorizzare la tradizione italiana nel mondo con il nostro spettacolo – dichiara Renato Raimo -  è un’opportunità che inorgoglisce e dà conferma di scelte artistiche importanti, non sempre facili e per niente scontate. Spogliati nel Tempo è frutto di una ricerca nella tradizione letteraria, attualizzato da un tema che sensibilizza e avvicina età diverse: com’è cambiato il modo di dire ti amo”. Isabella Turso e il suo pianoforte definiscono l’atmosfera intima e seducente dello spettacolo, in un “caleidoscopio di musiche” dei grandi classici del passato e di brani originali da lei composti ed interpretati: “Sono sempre stata attratta - afferma la pianista di Trento Isabella Turso - dal connubio tra musica e parola e dal totale coinvolgimento che inevitabilmente suscita nello spettatore. In “Spogliati nel Tempo” avrò modo di ripercorrere l’evoluzione del linguaggio musicale, da Mozart ai giorni nostri, utilizzando anche mie composizioni originali, che si legano ai grandi classici del passato, come porte temporali che cercheranno di accompagnare lo spettatore in un viaggio ricco di passione e seduzione”.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy