Salta al contenuto principale

Storie dal carcere in scena a Riva del Garda 

Un recital di Amedeo Savoia dalla viva voce dei detenuti

Chiudi

Dalla viva voce, storie dal carcere

Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

Nell’ambito del progetto «Liberi da dentro», va in scena lunedì 10 dicembre all’auditorium del Conservatorio il recital di Amedeo Savoia (che è anche voce recitante) «Dalla viva voce. Storie dal carcere», con musiche a cura di Nicola Straffelini (che suona il pianoforte). Inizio alle ore 21, ingresso libero.

Nel carcere di Trento alcune persone hanno trovato la voglia e il coraggio di raccontare e scrivere frammenti della loro vita. Il recital propone queste «voci da dentro» e le affianca a «voci da fuori», del passato e del presente. Nel confronto qualcosa si accorda e molto stride. Grazie, a chi ha regalato queste storie molto personali. Merita almeno l’ascolto. E magari anche un’attenzione in più perché possa ricostruirsi una nuova vita fuori al carcere. Un pensiero alle vittime dei reati. Qualsiasi forma di violenza e ingiustizia lascia ferite profonde.

«Liberi da dentro» è un progetto finalizzato a diffondere sul territorio una conoscenza reale del mondo del carcere, delle pene e del loro effetto sulle persone. Lo spettacolo «Dalla viva voce» è una produzione Quadrivium - Associazione musica contemporanea. Scenografia di Domenico Tavernini, grafica e multimedia di Mauro Savoia, riprese video di Luigi Sansoni e Francesco Rubini.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy