Salta al contenuto principale

La piece teatrale «Mato de Guera»

al Forte di Cadine

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

Sarà la piece teatrale «Mato de Guera», curata dalla Compagnia Omonero di Treviso, ad aprire stasera al Forte di Cadine alle 21 il ricco weekend di Sentinelle di Pietra, che propone una tre giorni in vari Forti del Trentino all’insegna della cultura e della storia, con un cartellone che spazia dallo spettacolo alla riflessione, dai canti di guerra alle escursioni guidate.

Si comincia stasera a Cadine, che diventerà il palcoscenico suggestivo e dal grande impatto emotivo per «Mato de Guera», spettacolo della memoria, pluripremiato e con decine di repliche alle spalle, che rievoca la storia del conflitto attraverso le testimonianze di un reduce del fronte. Il testo di Gian Domenico Mazzocato, commovente e intenso, racconta proprio di quanto la durezza della Grande guerra abbia segnato la mente del soldato Ugo Vardanega, «carne da macello» mandata allo sbaraglio a combattere sul Monte Grappa e sopravvissuto a quelle carneficine, ma poi internato in manicomio.

L’attore trevigiano Gigi Mardegan, si calerà nella parte del soldato Vardegan. Ma questa supposta pazzia  gli permette di parlare apertamente dell’orrore veduto e vissuto in quei lunghi giorni in trincea, con uno sguardo duro e disincantato sulla retorica della guerra.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?