Salta al contenuto principale

Sarà il Giappone il Paese

ospite del Trento Film Festival

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
! minuto 1 secondo

Sarà il Giappone il Paese ospite della 66/a edizione del Trento Film Festival, rassegna internazionale dedicata alla montagna, all'avventura e all'esplorazione, in programma dal 26 aprile al 6 maggio.   

"Del Giappone si andrà alla scoperta, come un vero e proprio viaggio, attraverso un ricco programma cinematografico, di mostre ed eventi che metteranno in luce tutti suoi affascinanti aspetti sociali e culturali, non tralasciando i postumi di un trauma come quello della catastrofe nucleare di Fukushima, e soffermandosi soprattutto sul profondo e straordinario legame spirituale dei giapponesi con le montagne e le foreste", ha detto questa mattina il presidente del festival Mauro Leveghi in una conferenza stampa a palazzo Roccabruna, a Trento, in sui sono state presentate le prime anticipazioni.    Il manifesto della rassegna quest'anno è firmato dall'illustratore e graphic designer Philip Giordano. Madre filippina, padre svizzero, Giordano è nato a Savona nel 1980 e da qualche anno vive a Shibuya, in Giappone.   

I lungometraggi in anteprima italiana che apriranno e chiuderanno la programmazione cinematografica sono il film di sport e avventura francese Tout là-haut, di Serge Hazanavicius, girato tra le nevi di Chamonix e dell'Himalaya, e il debutto italiano Resina di Renzo Carbonera, interamente ambientato nella comunità cimbra di Luserna in Trentino.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?