Salta al contenuto principale

Gli applausi del pubblico trentino

per l'intramontabile Massimo Ranieri

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 23 secondi

Massimo Ranieri è da oltre cinquant'anni uno dei personaggi più amati dello spettacolo italiano. Cantante, uomo di teatro e attore, l'artista napoletano anche a Trento, giovedì sera, è stato autentico mattatore capace di conquistare applausi a scena aperta da parte del pubblico che ha riempito l'Auditorium.

Il suo Sogno e son desto. 400 volte è uno show attraverso il quale Ranieri materializza tanti momenti di una vita che è stata, ed è ancora, piena di emozioni e di molte cose belle da raccontare con il sorriso sulle labbra e tanta voglia di trasformare ogni esperienza in qualcosa di unico.

La formula scelta da Ranieri è quella collaudata di uno spettacolo in cui alle sue canzoni più celebri si alternano parole, barzellette e aneddoti legati anche ai tanti personaggi celebri incontrati dagli anni '60 ad oggi. Le sue prime parole, dopo aver ringraziato la platea, sono dedicate al padre: «Quando ero ragazzo e il mio nome incominciava a farsi conoscere la Barilla mi fece firmare un contratto pubblicitario milionario.

Ricordo che corsi a casa emozionato per raccontarlo ai miei famigliari, ma mio babbo, anche davanti a quella cifra, mi disse solo: «Ti raccomando fatti dare anche un po' di pacchi di pasta». 

Le prime note del concerto sono quelle di «Vent'anni», «Mi troverai» e «Ti penso» con l'artista accompagnato, su un palco dalla scenografia essenziale, da un'orchestra che suona anche la giocosa «Quagliarulo se ne va» legata alla tradizione della rivista e del avanspettacolo che fu di Pretolini e dell'Italia della prima metà del secolo scorso. Nelle due ore di show c'è spazio per buona parte dei suoi classici fra i quali «La vestaglia», «Se bruciasse», «My one and only», con tanto di tip tap.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy