Salta al contenuto principale

Pink ritorna con un album

pieno di ballad acustiche

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 47 secondi

A poco più di un anno di distanza da «Beautiful Trauma», Pink torna con un nuovo album, «Hurts 2B Human», che uscirà venerdì.

Alecia Beth Moore, il nome con cui è registrata all’anagrafe di Doleystown, Pennsylvania, riprende il discorso da dove era finito il lavoro precedente. Prodotto da fidati collaboratori come Max Martin and Shellback alongside Julia Michaels, Nate Ruess, Greg Kurstin, Teddy Geiger, Sasha Sloan, Beck and Sia, «Hurts 2b Human» vede duetti con Khalid, ventunenne astro nascente, nella title track, Chris Stapleton, super star del Country, Cash Cash e Wrabel.

Con vent’anni di carriera alle spalle, 60 milioni di album venduti, una rinomata fama di trascinante performer dal vivo, Pink ha ormai trovato una sua precisa cifra stilistica. Le sue canzoni sono costruite attorno alla fatica del vivere, alle vie di uscita dalle difficoltà, all’importanza delle relazioni umane.
I singoli che hanno anticipato l’uscita dell’album dalla title track, che mette in luce il talento di Khalid, al pop condito di riff di «Hustle» fino a «Walk Me Home» danno solo un’idea parziale di un album ricco di spunti ma soprattutto di ballad: basta pensare che gli ultimi due titoli, «Circle Game» (cover di Joni Mitchell), un pezzo di bravura piano, voce e pochi archi, e «The Last Song», dove l’accompagnamento è solo chitarra, sono acustici.

Sul piano squisitamente musicale, il momento più raffinato è «90 Days», un duetto con Wrabel.
C’è molta intensità e molto mestiere nel pop di Pink che si permette un’incursione nel country accanto a Chris Stapleton in «Love Me Anyway» e anche un omaggio al sound anni ‘80 alla Cher in «We Could Have It All». «Hurts 2B Human» è un mix di sonorità contemporanee, effetti, sequenze e ritmiche contemporanee e arrangiamenti e strutture per dir così classiche, pensate per dare a Pink la dimensione di interprete a tutto tondo.
Pink è ora impegnata nelle ultime date americane del «Beautiful Trauma Tour»: il 16 giugno da Amsterdam, comincerà il tour europeo che durerà fino ad agosto (probabilmente saranno inseriti i brani del nuovo album) e che al momento non prevede date italiane. L’ultimo concerto di Pink nel nostro Paese è del luglio 2007.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy