Salta al contenuto principale

Stasera al White Cafè di Pergine la prima del concorso Arezzo Wave

On stage dalle 19 Beavers From Mars, Butterfly System, Daniele Pedrotti e Landfall

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
6 minuti 12 secondi

Si aprono sabato 13 aprile, alle 19, al White Cafè di Pergine Valsugana, le selezioni regionali del Trentino Alto Adige per il concorso Arezzo Wave 2019. On stage, ognuno con 25 minuti a disposizione per proporre la propria musica, ci saranno Beavers From Mars, Butterfly System, Daniele Pedrotti e Landfall.

QUESTE LE BIOGRAFIE DEI PROTAGONISTI

BUTTERFLTY SYSTEM

I Butterfly System si formano ad ottobre del 2015,dopo l'abbandono del precedente bassista e cantante, con il quale formavano un trio progressive chiamato The cobweb; l'attuale formazione, presenta un repertorio formato da brani inediti alcuni ripresi della precedente ed altri creati ex novo con l'attuale,arricchiti di nuove sonorità affidate a strumentazioni "vintage" come il "bass pedals" e un "double neck" che richiama alla memoria le strumentazioni anni '70, che si arricchisce con delle cover progressive dei più quotati gruppi anni sessanta e settanta: Pink Floyd,E.L &.P,le Orme, i Rare bird.... riarrangiate ed adattate per una formazione a tre;all'attivo hanno delle esibizioni presso il Gasoline road bar,il bar ristorante il simposio,Arezzo wave,rock time e tante altre;alla voce /basso/bass pedal Claudio Granatiero,alla batteriaed armonizzazioni Claudio Cassol ed alle tastiere Michele D'Alberto,per tutti gli amanti della progressive un'occasione da non perdere.

BEAVERS FROM MARS

I Beavers From Mars sono una band alternative R&B formatasi a a Trento nel 2015. Il gruppo è composto da Giacomo Turra (chitarra, voce), Francesco Weber (chitarra, piano), Daniel Kasal (basso, voce), Mario Pizzini (sax, piano) e Giacomo Meroni (batteria). Dopo le prime performance come trio nel 2016, piano elettrico e sax sono entrati a far parte della sezione ritmica, apportando grandi cambiamenti nel processo di scrittura della band e introducendo influenze R&B e funk. Nel settembre 2017, la band ha pubblicato il suo primo EP Landing on Planet Earth. L'album è stato trasmesso da diverse radio internazionali (Sparkle FM ad Amsterdam, Wolfman Radio, Graffiti Radio, Lurch's Lair, Sword Radio e Belter Radio in UK, Heat FM a New York, Valley FM a Melbourne e Officina Radio a Milano) ed ha ricevuto recensioni dal magazine brasiliano Zone Nights e dal magazine inglese Indie Spoonful. Il video musicale del singolo “Tyranny of the Ordinary” è stato diretto dal giovane fotografo e artista Nikodem Wrobel e pubblicato su YouTube nel novembre 2017. Nel novembre 2018, la band pubblica la sua prima nuova canzone dopo più di un anno, “Rattlesnakes”. La band è ora alle prese con le registrazioni del secondo album.  La band ha un repertorio di massimo 2 ore e mezza, composto sia da brani originali sia da cover di artisti come Gorillaz, Red Hot Chili Peppers, Tom Misch, Arctic Monkeys, Black Keys, David Bowie, Franz Ferdinand e Tame Impala.

LANDFALL

I Landfall si formano a Trento nel gennaio del 2019 con l’obiettivo di comporre brani alternative rock cantati in inglese. Le sonorità spaziano dal rock, al progressive all’ambient, mescolando varie influenze. I componenti, ognuno con alle spalle varie esperienze musicali, sono: Claudio Mariech alle chitarre e voce, Giosuè Parisi al basso, Yari Ciani alle tastiere e seconda voce, Federico Zanoner alla batteria.

DANIELE PEDROTTI

Appassionato fin da piccolo di musica nel 1989 inizio ad ascoltare gli Iron Maiden; poco tempo dopo gli Scorpions, Roxette, U2, Europe. Nel 1991 frequento il primo dei tre anni di corso di batteria e percussioni presso la banda Felice e Gregorio Fontana di Pomarolo. Nella primavera del 1995 ascoltando la radio durante il lavoro, viene trasmessa una canzone che cambia la mia vena artistica: “da batterista a cantautore”, scoprendo così il mio talento interiore nascosto. Ero talmente immerso nella loro musica che i Bon Jovi mi uscivano da tutti i pori; acquistai ogni loro album e singolo, cercando testi espartiti per imparare a suonare la chitarra e cantare. Trascorso un po' di tempo dedicato all'ascolto delle loro canzoni, comincio a scrivere i primi brani e fino al 1999 mi propongo come batterista facendo esperienze in vari gruppi  della zona, tra Trento e Rovereto.Nel 2002 inizia la mia collaborazione con Flavio Parrella, musicista veneto, per un nuovoprogetto musicale. Mi dedico alla parte letteraria delle canzoni. Nel 2008, per lo stesso motivo, mi contatta Marco Robutti, un pianista della Val Gardena,con il quale, in seguito, diamo vita ad un'associazione musicale: “Suoni e sensazioni”. Con quest'ultima, nell'estate 2009 parto come batterista stagionale e prendo lezioni di canto presso la CDM di Rovereto con lo scopo di migliorarmi in vista delle serate di piano bar.  Nel 2012, per via conoscenze artistiche, contatto Gianni Castaldo, pianista e produttoreper la registrazione e produzione del mio primo (e unico ad oggi) album che verrà firmato da una casa editrice di Milano, la “Italian Way Music”. Dal 2013 mi esibisco in serate di intrattenimento musicale e porto avanti la ricerca di nuovi musicisti per formare una pop rock band.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy