Salta al contenuto principale

Torna «Ruggero de I Timidi»: a Meano l'8 marzo

Nuovo spettacolo fra quattro schermi

Chiudi

Ruggero de I Timidi

Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 31 secondi

Torna a Trento, più precisamente a Meano, Ruggero de I Timidi, uno dei grandi esponenti della musica demenziale italiana.
Il «crooner timido», come si autodefinisce, vero nome Andrea Sambucco, udinese, riparte con il suo tour e, tra gli appuntamenti c’è anche quello di Meano, al Teatro di via delle Sugarine, dove arriverà l’8 marzo, che tra l’altro è il giorno della festa della donna.

Ruggero de I Timidi, che è stato pochi mesi fa nella nostra città, ritorna dunque a teatro trasformando il suo nuovo album Giovani Emozioni in un musical. Uno spettacolo che promette di essere sorprendente e inusuale al contempo, perché sul palco il «crooner timido» sarà da solo, attorniato da quattro schermi.
«Giovani Emozioni, il musical», sarà uno show a metà strada tra happening, cabaret e il tentativo - ovviamente già dichiarato fallito in partenza... - di diventare il nuovo Roberto Bolle.

Il nuovo tour partirà da Gallarate il 18 gennaio, per poi spostarsi a Vicenza, Udine, Ferrara, Treviglio, a Verona il 27 gennaio, a Ravenna a Fossano in provincia di Cuneo, a Cantù, poi ancora, Firenze,Roma, in provincia di Bologna a Granarolo dell’Emilia, Pavia, Cosenza, Napoli, Alberobello, Palermo, Messina, Catania, Cagliari, Cremona e appunto Meano. Chiuderà le ultime date di marzo a Forlì, Città Sant’Angelo, Perugia.

Il nuovo album «Giovani Emozioni», segna una svolta cantautorale nella carriera del «crooner timido», perché è un omaggio al meglio della musica italiana, realizzando un gioco di rimandi e citazioni che spaziano, fra gli altri, da Battisti a Battiato, da De Gregori a Rino Gaetano, ma qualcuno gli chiederà di sicuro di cantare anche i suoi «grandi classici», così provocatori e così allusivi.
Sul palco ci sarà solo lui, Ruggero de I Timidi.

I biglietti sono già in vendita su Vivaticket, costo del posto 20 euro, per uno spettacolo che comunque è divertimento assicurato, per chi ama il genere.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?