Salta al contenuto principale

Ermal Meta a Trento il 16 febbraio

Il cantante annuncia una tappa del suo live

Chiudi

Ermal Meta

Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
! minuto 39 secondi

Dopo la cancellazione del suo live estivo, causa maltempo, al Festival Castelfolk e la partecipazione all’evento in Piazza Fiera a Trento per Emergency, Ermal Meta porterà il suo nuovo tour teatrale anche in Trentino.
Il cantante d’origini albanesi aveva promesso che avrebbe posto rimedio a quanto accaduto in Vallagarina ed è stato di parola annunciando una tappa del suo live il 16 febbraio all’Auditorium Santa Chiara. Ermal Meta aprirà il tour il 2 febbraio al Teatro degli Arcimboldi di Milano dopo la serie di sold out ottenuti per gli show legati all’album «Non abbiamo armi tour».

A fare da traino agli oltre centomila spettatori che hanno affollato i suoi concerti anche la vittoria ottenuta a Sanremo con la canzone «Non abbiamo fatto niente» insieme a Fabrizio Moro. A rendere particolare l’avventura nei teatri di Ermal Meta la presenza dello GnuQuartet: con il loro accompagnamento le canzoni di Meta saranno vestite con esclusivi abiti da sera, cuciti su misura da nuovi arrangiamenti per viola, violino, violoncello e flauto, ed entreranno in «punta di fioretto» in molti tra i teatri più belli d’Italia.

«Non vedo l’ora di ascoltare le nuove versioni di «Dall’alba al tramonto», «Non abbiamo armi» o «Si salvi chi può» - ha detto il cantautore - sono troppo curioso di sentire come verranno insieme a questi musicisti». In una recente intervista Meta ha raccontato: «In tutto prepareremo una trentina di brani in gran parte tratti dai miei tre album, più qualcosa de La Fame di Camilla (pezzi che non ho mai suonato da solo) e due o tre cover. Sicuramente ce ne sarà una dei Muse e una dei Radiohead. Ogni sera proporremo una ventina di canzoni e questo significa che ogni live sarà differente da quello precedente, anche perché non ci negheremo certo il gusto di improvvisare. E poi chissà, magari in corso d’opera potrebbe nascere qualche idea strana: siamo musicisti, da cosa nasce cosa». Biglietti disponibili in prevendita nei circuiti PrimiallaPrima e Ticketone.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?