Salta al contenuto principale

Nitro e Galeffi al Poplar Festival

A Trento (parco delle Albere) il 26 e 27 settembre

Chiudi

Coma Cose

Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 19 secondi

Coma_Cose, Nitro, Galeffi, Eugenio in via di Gioia e Joan Thiele. Sono questi i big della seconda edizione del Poplar Festival che si terrà il 26 e il 27 settembre, con inizio in entrambi i giorni alle 16.30 al Parco delle Albere di Trento e che dimostra la voglia degli universitari impegnati da mesi nell’organizzazione di alzare ulteriormente il tiro dopo il successo della prima edizione.

Mercoledì amplificatori accesi sulle note del cantautore trentino Candirù seguito dai Barriga, formazione di Brescia che propone brani originali con un sound che combina sonorità rock anglosassoni con testi in italiano. Decisiva in questo processo la collaborazione con Pietro Paletti, produttore del loro primo disco, «Insana Voglia», uscito a marzo 2018.

Arrivano da Bologna invece i Rovere che si sono già fatti conoscere con due singoli, «La pioggia che non sapevo» e «Caccia militare». Viene etichettata come dream pop invece la musica di Francesco De Leo che dopo aver suonato per anni nella band l’Officina della Camomilla ha deciso di dedicarsi ad un percorso da solista. Il suo primo disco solista «La Malanoche» è un viaggio artistico tra i bassifondi di un favela immaginaria nel Mar dei Caraibi e una qualsiasi provincia italiana: tra droghe sintetiche, mariachi, amori a pagamento, maschere di Paolo Conte e Satana.

Dietro la sigla degli Eugenio in via di Gioia c’è una formazione torinese di folk cantautorale che lascerà il palco all’head liner della prima serata: il cantautore romano Galeffi, stella emergente del rock d’autore italiano. Il suo primo album «Scudetto» uscito alla fine dello scorso anno ha collezionato milioni di ascolti fra Spotify e YouTube grazie ad un immaginario segnato da canzoni dalle molteplici sfaccettature, elegantemente intrise di vita quotidiana, di amori totali e rimandi letterari.

Giovedì open act affidato ad un’altra formazione di Brescia, gli Oregon Trees seguiti dai trentini Mondo Frowno vincitori dell’ultima edizione di Suoni Universitari. Dopo Masamasa, rap oriented, on stage Joan Thiele che con le sue canzoni fra soul e rock si è imposta fra le rivelazioni del cantautorato in rosa italiano.

I Coma_Cose sono uno dei più gustosi ibridi della musica italiana degli ultimi anni. Un duo formato da Fausto Lama, già musicista e produttore, e Francesca alias California, dj voce e capelli corti, che intrecciano ad una dimensione rap delle radici post punk e rock. Il primo Ep ,«Inverno Ticinese», mette in luce la loro creatività confermata dai singoli «Post Concerto» e «Nudo Integrale» una dichiarazione d’amore verso la musica e verso tutto quello che stanno vivendo in un anno ricco di stimoli e li ha portati in pochi mesi ad essere uno dei progetti più seguiti della nuova musica tricolore. Gran finale con l’onda hip hop di Nitro uno dei rapper italiani più amati che presenterà il nuovo cd «No comment».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?