Salta al contenuto principale

Gemitaiz e Nitro: un’esplosione rap questa sera

ad Arco e domani tocca al live di Caparezza

Due serate di musica al Climbing Stadium fra hip hop e suoni ricchi di contaminazioni

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
3 minuti 52 secondi

Si apre stasera, alle 20, con il doppio live a tutto rap di Gemitaiz & Nitro Wilson la due giorni di musica al Climbing stadium di Arco che culminerà con il live di Caparezza in cartellone domani.

Gemitaiz è uno dei big del rap tricolore capace di portare il suo ultimo album, Davide, direttamente al primo posto in classifica dei dischi più venduti in Italia. Dopo la partecipazione al Concertone del Primo Maggio 2018 a Roma Gemitaiz ha iniziato un tour legato al terzo disco da solista, il cui omonimo nuovo singolo «Davide» vede la collaborazione di Coez. Romano, classe 1988, Gemitaiz, pseudonimo di Davide De Luca, dopo i primi due cd «L’unico compromesso» e «Kepler» , inciso con  MadMan, ha conquistato le charts nel 2016 con «Nonostante tutto» e da allora è diventato un punto di riferimento per il rap italiano.



Ha respirato hip hop fin da ragazzino anche Nitro che si era messo in evidenza con la sua partecipazione a «Spit», la trasmissione di Mtv dedicata al freestyle, dove si era piazzato al secondo posto. Nello stesso anno entra a far parte della crew Machete, diventa uno dei rapper italiani più seguiti sui social network e partecipa a «Casus Belli», Ep di Fabri Fibra che lo vede come unico featuring. Il suo primo album solista, «Danger», arriva nel 2013,  seguito da «Suicidol»  che esordisce al primo posto in classifica su iTunes. All’inizio di quest’anno lancia «Infamity show», primo singolo del nuovo cd «No comment» che, pur conservando un’impronta underground, oltre a battere il record di streaming italiano di un singolo album in 24 ore su Spotify, dopo una settimana è primo nella classifica Fimi e dopo tre è certificato Disco d’Oro. Un exploit che porta Nitro a fare un lungo e affollato instore-tour e a registrare continui sold out durante il «No comment - spring tour».



Domani con Caparezza, alle 21, ci si tufferà invece in uno degli show più esplosivi dell’estate sull’onda del successo che sta ottenendo il suo ultimo album «Prisoner 709» registrato tra Molfetta e Los Angeles. Uscito lo scorso settembre  «Prisoner 709» ha dimostrato il seguito di cui gode l’artista pugliese capace negli anni di conquistare non solo gli appassionati di sonorità rap ma anche una platea più trasversale capace di apprezzare la poliedricità di questo musicista aperto alle contaminazioni. L’album, prodotto con la collaborazione di Chris Lord Alge, produttore di grandi artisti (Bruce Springsteen, Joe Cocker, Green Day) già al lavoro con Caparezza per la realizzazione di «Museica», contiene sedici tracce composte interamente da Caparezza, con la partecipazione di John De Leo, Max Gazzè e Dmc in quattro brani. Ogni traccia del cd, definito da Capezza come «L’album della mia prigionia» ha un suo 709 ed è un percorso di autoanalisi che parte da una situazione di disagio per arrivare alla fine alla sua accettazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?