Salta al contenuto principale

Ruggero torna a Trento

col suo «concerto timido»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 20 secondi

Ruggero dei Timidi torna in Trentino.

Il concerto del cantante/cabarettista - un incrocio improbabile tra Elio e Mal dei Primitives, un mix surreale tra gli Smiths e gli Squallor, tra Christian, i Santo California, i Dik Dik, Le Orme e Raffaella Carrà (citazione da www.ruggerodeitimidi.com), terrà due concerti/spettacolo al Teatro di Meano.

«Spruzzi di gloria» è in cartellone giovedì 30 novembre e venerdì 1 dicembre (inizio alle 21).

I biglietti (14 euro l'intero e 11 euro per gli under 25 o over 65) si possono acquistare la sera dell'evento oppure sul sito mailticket.it/spettacolo/8985

Ruggero dei Timidi, all'anagrafe Andrea Sambucco, nasce ad Udien 42 anni fa. Diplomato in pianoforte al conservatorio, dopo varie esperienze nel mondo teatrale, ha tentato la carriera nella musica partecipando a varie manifestazioni locali e pubblicando tre album da cantautore.

Fa il suo esordio in televisione nel 2008 nella trasmissione Cedntral Station, in onda su Comedy Central, partecipando alle prime due edizioni. Nel 2009 fa parte del cast di Colorado, nel 2011 passa a Zelig Off e poi a Zelig.

Nel 2015 pubblica il suo primo album come Ruggero de i Timidi, intitolato Frutto proibito, entrato al 12º posto nella classifica italiana di iTunes.

Di lui "si innamora" il giornalista Giuseppe Cruciani, conduttore della trasmissione La Zanzara (Radio 24): tra il 2016 e il 2017 le sue canzoni diventano un "tormentone", degli intermezzi tra un'intervista politicamente scorretta e le telefonate in diretta degli ascoltatori.

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?