Salta al contenuto principale

Un canto per Lorenzo 

Concerto a Montevaccino

 

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 15 secondi

Il 3 luglio dello scorso anno a soli 49 anni, una malattia rivelatasi incurabile, ha strappato dall’affetto dei suoi cari Lorenzo Pontalti di Calavino, ma originario di Montevaccino.

È stato un grande dolore non solo per la sua famiglia ed i parenti, ma anche per tante persone che lo stimavano ed hanno avuto il privilegio di conoscerlo.

Professionalmente si era fatto apprezzare come geometra nello studio dove lavorava, e non si tirava certo indietro se qualcuno gli chiedeva consigli tecnici. Innamorato della vita, della famiglia e della montagna, ben presto ha saputo inserirsi nel mondo del volontariato corale prima a Padergnone e poi a Calavino.

Negli scorsi anni, in Valle dei Laghi dove viveva con la famiglia, si era impegnato anche nella battaglia civica del comitato Bene Comune: una lotta dal basso contro la realizzazione di un impianto industriale di biodigestione in località Predera.

Del resto Lorenzo era abituato a partecipare ed a mettersi a servizio della comunità di origine. Sin da piccolo, infatti, a Montevaccino aveva collaborato nelle attività locali: dalla parrocchia all’unione sportiva, dal Circolo comunitario all’impegno politico in Circoscrizione.

Per ricordare il loro affezionato e compianto corista, gli amici del Coro Valle dei Laghi si sono fatti promotori del concerto organizzato a Montevaccino dal titolo «Un canto per Lorenzo».

L’idea ha avuto l’entusiastica adesione della sezione cultura del Circolo comunitario e dei colleghi del coro «Voci del Bondone» che hanno messo in calendario l’evento domani (21 aprile) alle 20.30, nella sala circoscrizionale del Centro sociale. L’ingresso è libero.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?