Salta al contenuto principale

Daniele Silvestri: «Acrobati»

è il titolo del nuovo disco del cantautore

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 41 secondi

Daniele Silvestri ha scelto quello di «Acrobati» come titolo del suo album in uscita per Sony Music il prossimo 26 febbraio.

Un lavoro che sarà poi al centro del tour del cantautore romano atteso il 15 aprile all’Auditorium S.Chiara di Trento.

È stato lo stesso Silvestri ad annunciarlo ai suoi fan  sui canali web con queste parole: «Sono 22 anni che faccio dischi, ma sono più emozionato che mai. Lo dico solo a voi, e poi magari lo negherò... ma credo sia la cosa più bella che ho fatto. Non vedo l’ora di farvelo sentire. Per adesso - però - posso almeno farvelo vedere!».

«Acrobati» è un disco acrobatico anche per come è nato: da un iPhone pieno di appunti musicali, di idee, che partendo da uno studio di Lecce la scorsa estate, ha viaggiato fino a ritrovarsi al chiuso di una sala di registrazione dove si è fatto ascoltare germogliando e facendo germogliare un flusso inesauribile di musica. «Jam che diventavano sessioni - racconta Silvestri - armonie, melodie, break che si condensavano in canzoni. Musicisti in tondo a suonare ogni nota come se fosse sempre la prima e anche l’ultima, una serie di take fissate su hard disk che davano già il volto a un disco pieno di spunti, di idee, di libertà».

Di acrobazia in acrobazia diciotto di queste canzoni si sono fatte avanti e si sono tuffate nel disco iniziando ad abitarlo, e rendendolo in poche settimane quello che è oggi: 74 minuti di musica, un piccolo mondo da esplorare e da ascoltare per quanto sa raccontarci.  

Un sound che si annuncia potente, che spazia agilmente tra generi diversi, dal rock, al funky, dalla canzone d’autore all’elettronica per un disco che ha coinvolto più di quindici musicisti e vede alcuni featuring d’eccezione: Caparezza, che con Silvestri firma «La guerra del sale», Diodato, Dellera, i Funky Pushertz, Diego Mancino.

Il cd, lo ricordiamo, è stato anticipato dal singolo e dal videoclip del brano «Quali alibi» entrato subito in alta rotazione nelle playlist dei maggiori network radiofonici.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy