Salta al contenuto principale

Levico: nel Parco che risorge

le parole del Premio Strega:

domani arriva Helena Janeczek

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

La comunità di Levico Terme porta parole importanti nel suo prezioso Parco Storico delle Terme, riaperto per la prima volta ad iniziative culturali dopo la terribile tempesta di fine ottobre scorso.
Il simbolo della città termale, devastato in particolar modo nella parte orientale con 180 schianti di alberi secolari, procede così nella sua lenta e laboriosa rinascita con l’invito a vivere il Parco attraverso la letteratura e la poesia. In attesa della primavera e di Ortinparco.
Il primo appuntamento sarà domani alle ore 18  alle serre del Parco delle Terme con Helena Janeczek, vincitrice del Premio Strega 2018 con il romanzo "La ragazza con la Leica" (Guanda).
Nel pomeriggio l’autrice incontrerà anche gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Levico Terme, con cui parlerà della tutela dei rifugiati, a cui è dedicata un’antologia di racconti dal titolo Anche Superman era un rifugiato – edito da Piemme e Unhcr, a cura di Igiaba Scego – per cui Janeczek ha scritto un racconto dedicato al tema dell’identità. Entrambi gli incontri sono coordinati dalla Piccola Libreria di Levico e moderati da Claudia Boscolo, saggista e insegnante.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy