Salta al contenuto principale

Al teatro di Meano

il Mercante di Venezia

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

Per «eState in Villa», rassegna organizzata dal Teatro Instabile di Meano nel prestigioso contesto di Villa Salvadori Zanatta a Meano, sabato 7 luglio alle ore 21 appuntamento con William Shakespeare e con lo spettacolo Il mercante di Venezia (nella foto) nell’allestimento di «L’Archibugio Compagnia Teatrale».

Una Venezia viva e vitale, attraversata da un’ironia irresistibile e da una spregiudicatezza tutta mediterranea: è uno sfondo comico e leggero quello scelto da «L’Archibugio» per raccontare la storia del mercante Antonio e del suo grottesco contratto con l’ebreo Shylock. Tre mesi di tempo per restituire un prestito di tremila ducati. Tutto questo per finanziare l’amico Bassanio nella conquista della bella Porzia... e della sua dote.

Un debito ragionevole per il più ricco mercante di Venezia, se solo il contratto non prevedesse come penale una libbra esatta della sua carne. Fedele all’impostazione shakespeariana, l’allestimento de L’Archibugio fonde registri e linguaggi teatrali: il drammatico conflitto tra Shylock e Antonio si staglia su uno sfondo chiassoso e carnevalesco, fatto di rocamboleschi rapimenti, improbabili corteggiamenti e trovate fulminanti. Ingresso libero.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?