Salta al contenuto principale

Fotocronaca della Tass, la liberazione

dell'Europa dal nazifascismo

Con il Centro Russo Borodina a Merano

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 31 secondi

PER IL 72° ANNIVERSARIO
DELLA VITTORIA NELLA GRANDE GUERRA PATRIOTICA
“ME NE RICORDO, NE SONO ORGOGLIOSO”

Mercoledì 14 giugno il Centro Russo Borodina di Merano organizza insieme al “Centro per la cooperazione internazionale di Mosca” le lezioni della memoria: “Me ne ricordo, ne sono orgoglioso”, dedicate al 72° anniversario della Vittoria nella Seconda Guerra Mondiale. "Obiettivo dell’evento - scrivono gli organizzatori - è attirare l’attenzione dell’opinione pubblica europea sul tema dell’inammissibilità della deformazione storica e dell’oblio dell’atto eroico dei combattenti contro il nazifascismo".

Programma

BOLZANO, Cimitero militare austro-ungarico e italiano di Bolzano, via S. Giacomo, ore 13.15-14.00

Incontro presso la cappella di San Sergio di Radonež nel cimitero militare di Bolzano, deposizione di fiori sulla fossa comune dei soldati russi con la partecipazione del Console Generale della Federazione Russa a Milano Alexander Nurizade, della delegazione di Mosca con a capo il Dirigente del Dipartimento dei rapporti economici con l’estero ed affari esteri di Mosca Sergey Cheremin e dei rappresentanti dei vertici della Provincia Autonoma di Bolzano.

MERANO, La casa russa Borodina – villa Borodina, via Schaffer, 23

LEZIONE 1: Mostra “Fotocronaca della TASS: la liberazione dell’Europa dal nazifascismo” Ore 19.00-19.10 Discorso inaugurale: Bianca Marabini Zoeggeler (presidente del Centro Russo Borodina).

LEZIONE 2: “Ricordare la guerra per vivere in pace”, ore 19.15-19.30. Saluti ufficiali: Sergey Cheremin – Ministro del Governo di Mosca, Dirigente del Dipartimento dei rapporti economici con l’estero ed affari esteri di Mosca; Alexander Nurizade – Console Generale della Federazione Russa a Milano; Rappresentante della Presidenza della Provincia Autonoma di Bolzano; ore 19.45-20.30 Interventi, discussione. Moderatore: Sergey Startsev, giornalista, dal maggio 2014 è capo della rappresentanza dell’Agenzia Internazionale d’Informazione Rossiya Segodnya in Italia. Durante gli ultimi 10 anni è stato direttore dell’Agenzia di stampa russa Ria Novosti a Roma, dopo essere stato a lungo corrispondente dall’Italia per diverse testate russe. 

Interventi di: Sergey Anikanov, direttore generale dell’ente pubblico economico della città di Mosca “Centro per la cooperazione internazionale di Mosca”; Vladimir Lebedev, direttore dell’ente pubblico fiscale della città di Mosca “Centro della cooperazione umanitaria e commerciale con i connazionali all’estero – Casa del connazionale di Mosca”; Orfeo Donatini – Presidente dell’ANPI, sezione Alto Adige; professor Giorgio Mezzalira – storico. I temi della discussione: “Il contributo del popolo sovietico alla vittoria contro il nazifascismo nella Seconda Guerra Mondiale”. “Inammissibilità della deformazione storica per compiacere i politici”. “Storia ed esperienze dell’iniziativa “Nastrino di San Giorgio” e del movimento “Reggimento Immortale” in Russia ed all’estero” .“Consolidamento del mondo russo attraverso una memoria comune dei discendenti dei propri parenti caduti in nome della Grande Vittoria”. “Azioni patriottiche: richiamo alla pace o militarizzazione della coscienza?”.

LEZIONE 3: Canzoni della guerra e della pace 20.30-21.00 Canzoni di Bulat Okudžava eseguite da Christian Zarske, canzoni e romanze degli anni di guerra eseguite da Olga Tselinskaya. Dalle ore 21 alle 21.30 Rinfresco

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?