Salta al contenuto principale

«Via del Gambero 77»,

giovedì a Impact Hub

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 38 secondi

Appuntamento giovedì 1 dicembre dalle 18.30 a Impact Hub in via Sanseverino 95 con la presentazione del libro e del progetto «Via del Gambero 77», insieme all’autrice Camilla de Concini e all’illustratrice Sara Garagnani, per una serata organizzata da Impact Hub Trentino in collaborazione con il Forum Trentino per la Pace e i Diritti umani.

Si partirà con la presentazione del libro Via del Gambero 77, un testo che racconta la storia, la metodologia e il pensiero politico del Centro dell’Associazione Casa delle Donne Contro la Violenza di Modena, a 25 anni dalla sua nascita, attraverso la storia di alcune donne. La graphic novel è scritta da Camilla de Concini con i disegni di Sara Garagnani. (Info: donnecontrolaviolenza.it)

Seguirà l'inaugurazione della mostra Via del Gambero 77, l'sposizione di una selezione delle illustrazioni di Sara Garagnani tratte dal libro

Infine spazio al concerto La Metralli: il progetto nasce a Modena nel 2010, un anno dopo il gruppo pubblica il suo primo album “Del mondo che vi lascio”. Prende vita così un progetto musicale d’autore che fonde le sonorità della musica popolare con infuenze mediterranee, acustiche ed elettriche, e poi per intervalla insaniae jazz e sperimentali. Ne scaturisce una musicalità dalla grande forza evocativa – a volte nostalgica, a volte ironica – che miscela gusti e stili differenti, invitando l’ascoltatore ad intraprendere un viaggio nell’alterità e nel surreale. “Qualche grammo di gravità” è stato selezionato tra i 50 migliori album dell’anno (dalla commissione Premio Tenco 2014). Il nome Metralli nasce dall’amore per la verità, dall’amore per l’amicizia. Un senso di  fiducia immenso ci ha fatto cedere alla stranezza ed alla bellezza di questo nome, che porta in sé il mistero del metallo e della misura del non misurabile. Metralli fonde in sé più parole legate all’idea della trasmutazione: ovvero il senso di una musica fatta di più musiche. Musica antica e futura, melanconica e ironic, folk ed elettrica, popolare e sperimentale, in una nuova parola, “Avantique”! (Info: lametralli.com)

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy