Salta al contenuto principale

La Mostra di Venezia

fa il pieno di star

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 55 secondi

Servono? Non servono? Il dilemma che da sempre divide ai festival del cinema critici puristi e cronisti pop quest’anno non si pone proprio: le star sul tappeto rosso della Mostra del cinema di Venezia (28 agosto - 7 settembre) sono moltissime, un’annata eccezionale, a meno di forfait dell’ultima ora.
Si parte con la sera del 28 agosto con il duo francese Catherine Deneuve e Juliette Binoche che aprono le danze con la Verité di Kore-Eda Hirokazu.

Si prosegue con il leone alla carriera Pedro Almodovar il 29 agosto, giorno in cui arrivano anche Scarlett Johansson e Adam Driver per Marriage story di Noah Baumbach e in serata la superstar Brad Pitt, protagonista di uno dei film più attesi, ad astra di James Gray con Tommy Lee Jones, che mantiene attivo il tema dell’anno, lo spazio e avrà uno spettatore d’eccezione nell’astronauta Luca Parmitano in missione.

Il 30 agosto Kristen Stewart sosterrà Seberg di Benedict Andrews, il film Amazon fuori concorso, stesso giorno in cui saranno di scena i francesi di Polanski (c’è chi ipotizza anche una sua uscita dal territorio oltralpe) per j’accuse ossia Jean Dujardin, Louis Garrel, Emmanuelle Seigner. sabato 31, assente Robert De Niro, la scena di Joker di Todd Phillips è tutta del protagonista Joaquin Phoenix.

Attesa la sera del 31, per il film scandalo fuori concorso Irreversible - in versione integrale di Gaspar Noè la riunione sul tappeto rosso dell’ex coppia Monica Bellucci e Vincent Cassel.

Domenica 1 settembre le superstar di Paolo Sorrentino, i due papi Jude Law e John Malkovich per la premiere fuori concorso della nuova serie The New Pope.
E’ il giorno anche del cast di Steven Soderbergh guidato da Meryl Streep e Gary Oldman (Antonio Banderas da confermare). E di Penelope Cruz, che è il primo nome del cast di Olivier Assayas, Wasp Network con Edgar Ramirez e Gael Garcia Bernal.
Oltre che di Adele Exarchopoulos coprotagonista di Revenir di Jessica Palud a Orizzonti, mentre Spike Lee lo stesso giorno presenta in Sconfini American Skin del discusso Nate Parker.

Il 2 settembre Mary Poppins sale sul palco: è il giorno del Leone alla carriera per Julie Andrews, 83enne star del cinema inglese.
Arrivano anche per The King di David Michod Timothee Chalamet, lo Star Wars Joel Edgerton e Lily Rose Depp.
Il 3 settembre c’è Terry Gilliam per il corto Happy Birthday di Lorenzo Giovenga: incontra il pubblico in sala Giardino e in chiusura brani live di Achille Lauro. E c’è Cecile De France per Un mond plus grand di Fabienne Berthaud alle Giornate degli Autori.

Mercoledì 4 settembre torna al Lido la superstar cinese Gong Li, protagonista di Saturday Fiction di Lou Ye in gara per il Leone d’oro.

È lo stesso giorno dell’influencer italiana tra le più note al mondo, oltre che imprenditrice di moda, Chiara Ferragni, cui è dedicato il documentario biografico Unposted di Elisa Amoruso in Sconfini. Ad accompagnare Waiting for the Barbarians del colombiano Ciro Guerra il 6 settembre un super cast con il premio oscar Mark Rylance, Johnny Depp (forfait per l’atteso Robert Pattinson).

È la data anche attesa dai fan dei Pink Floyd: Roger Waters presenterà il film documentario sul suo tour Us + Them e ha chiesto di incontrare il pubblico: mettersi in fila per tempo in sala Darsena.

Finale con il botto il 7 settembre e non solo per la Notte dei Leoni con la cerimonia di premiazione in sala grande: l’ultimo giorno arriva anche Mick Jagger con Donald Sutherland per il film di chiusura fuori concorso The Burnt Orange Heresy di Giuseppe Capotondi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy