Salta al contenuto principale

Al documentario “La Grande-Messe”

La Genziana d'Oro del FilmFestival

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

Il documentario “La Grande-Messe” (Belgio/Francia, 2018), di Mèryl Fortunat-Rossi e Valèry Rosier, ha vinto il Gran Premio “Città di Trento” Genziana d’oro della 67/a edizione del Trento Film Festival.

Come dice la motivazione, il film è «un racconto sapientemente ritmato su identità, nazionalismo, invecchiamento e lutto che indaga l’appassionato fanatismo di un gruppo di tifosi di ciclismo provenienti da tutta la Francia, che condividono l’amore per una delle più famose gare di ciclismo al mondo, il Tour de France».

La giuria internazionale era composta da Charlène Dinhut (Francia), Ed Douglas (Gran Bretagna), Arūnas Matelis (Lituania), Eliane Raheb (Libano), Giulio Sangiorgio (Italia).

Il Premio Cai - Genziana d’oro Miglior film di alpinismo, popolazioni e vita di montagna è andato al film italiano ‘La regina di Casetta’. Il Premio «Città di Bolzano» - Genziana d’oro Miglior film di esplorazione o avventura a ‘Bruder Jakob, schlaefst du noch?’. Le Genziane d’argento Miglior contributo tecnico-artistico è andato a ‘Riafn’ e Miglior cortometraggio a ‘Stations’. Il premio della giuria è stato assegnato a ‘The Border Fence’, la menzione speciale della giuria a ‘Beloved’.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy