Salta al contenuto principale

«Menocchio», a Trento l'anteprima con il regista Alberto Fasulo

La storia del mugnaio del '500 è stata girata anche al Buonconsiglio

Chiudi

Menocchio, di Alberto Fasulo

Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
! minuto 9 secondi

Dopo «Mini Cuccioli - Le quattro stagioni», arriva sul grande schermo, a Trento e a Rovereto, un altro film sostenuto da Trentino Film Commission.

Giovedì 15 novembre, alle ore 19 al Cinema Astra, a Trento, alla presenza delle autorità e del cast di Trento è in programma l’anteprima di «Menocchio», prodotto da Nefertiti Film con Rai Cinema, co prodotto da Hai Hui Entertainment.

Alberto Fasulo, regista di «Tir» e «Genitori», racconta la storia di un mugnaio friulano vissuto nella seconda metà del ‘500, che rivendicava la sua libertà di pensiero e per questo finì nella rete dell’inquisizione. Iniziate a settembre, le riprese del film si sono concluse nel novembre dello scorso anno; in Trentino a fare da sfondo alla storia del mugnaio friulano, è stata la suggestiva location del Castello del Buonconsiglio di Trento.
«Menocchio» è stato in competizione al Festival di Locarno e ha vinto l’ultima edizione del Festival «Annecy Cinéma Italien», in Francia.

Venerdì 16 novembre, dalle ore 15 alle 17, nel corso del seminario «Come Raccontare la storia. Rapporto tra Cinema e Storia», aperto al pubblico, interverranno Massimo Rospocher, Andrea Dal Col, Lucio Biasori, Alberto Fasulo. Un appuntamento organizzato Castello del Buonconsiglio in collaborazione con l’Istituto storico italo-germanico della Fondazione Bruno Kessler e la Fondazione Museo Storico del Trentino.

Alle 18.30, a Rovereto, ci sarà l’incontro con il regista Alberto Fasulo all’Auditorium Melotti (ingresso gratuito), seguito alle ore 21 dalla proiezione del film.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?