Salta al contenuto principale

Un anno fa l’addio al chitarrista

Claudio “Buro” Buratti  

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 23 secondi

Era il 16 maggio del 2018 quando Claudio Buratti spegneva per sempre l’amplificatore della sua chitarra.

Buro, come lo chiamavano gli amici, era una figura molto conosciuta nella scena musicale di Trento e aveva impreziosito con la sua chitarra le musiche di band come I Gemini, Le pagine gialle, Le sette note e I Tuborg primadi suonare, dal 1969, con il gruppo de Le nuove sensazioni .


In questa giornata tutti gli amici e in particolar modo tutti i musicisti di Trento, con i quali Claudio ha condiviso le vibrazioni sonore della sua chitarra, lo ricordano con grande nostalgia e tanto affetto.

Oggi la moglie Franca e la figlia Alessia lo vogliono anche ricordare con le parole di una famosa canzone di Vasco Rossi:

E la vita continua  anche senza di noi

che siamo lontani ormai

da tutte quelle situazioni che ci univano

da tutte quelle piccole emozioni che bastavano

da tutte quelle situazioni che non tornano più

perché col tempo cambia tutto lo sai

e cambiamo anche noi....

e cambiamo anche noi....

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy