Salta al contenuto principale

Giovanni Dallapè e Red chiudono
la rassegna I Martedi delle Band

Atto finale martedì sera al Parco della Predara per la rassegna curata dal Centro Servizi Culturali S.Chiara

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 1 secondo

Atto finale con Red e Giovanni Dallapè, questa sera, alle 21, al Parco della Predara, per la rassegna "I martedì delle band". Open act affidato a Jacopo Bordigoni musicista che si cela dietro la sigla di Red. Jacopo dopo aver suonati con band quali PopperS e Audiospettro, Jacopo, laureato in Popular Music presso il Conservatorio di Trento, hadeciso di intraprendere la carriera solista, rinnovandosi ed esplorando nuove possibilità compositive, integrando la chitarra in un contesto elettronico. Giovanni Dallapè, interprete e cantautore del capoluogo oltreché cugino della campionessa di tuffi Francesca Dallapè, presenterà il suo ultimo disco "Un punto di vista" uscito lo scorso 12 febbraio, accompagnato dai suoi fedeli musicisti Roberto La Fauci, alla chitarra e loop station, e Davide Salata, al sax baritono e soprano. Il disco comprende nove canzoni scritte interamente da Dallapè e che raccontano le sue esperienze, riflessioni legate ai viaggi e alla propria vita. Nel cd è presente anche un remix del brano "Sciocca" curato dal duo elettronico "Kitchen Machine". Con una formazione musicale che va dal Cet di Mogol all'Accademia Vocal Power, Giovanni Dallapè ha da sempre una passione per le sette note e per il canto: "La musica ha un'energia pazzesca, serve a me stesso per esprimermi e per incontrare gli altri - ha raccontato all'Adige il cantautore - voglio viverla a 360 gradi, per questo, oltre a continuare a scrivere canzoni e quando è possibile proporle in giro, svolgo l'attività di insegnante di canto presso il mio studio privato di Trento "Vpm - Voce e Parole in Musica" e alla Scuola di Musica "Carousel" di Milano". Fra un paio di settimane Dallapè concluderà la specializzazione in Musicoterapia e si impegnerà lavorare anche su questo versante. "In particolare, sto approfondendo l'aspetto legato alla vocalità sotto un diverso punto di vista, perché, partendo da me stesso e con l'attività di insegnante di canto, ho notato come il rapporto con la propria voce non è slegato dall'identità individuale ma è qualcosa che ci aiuta ad incontrare la nostra più autentica unicità". Oltre al progetto cantautorale, che per ora ha visto la realizzazione del suo primo album, Dallapè sta lavorando ad un Ep di quattro brani cover che vuole reinterpretare: "Mi piace cantare - conclude Giovanni- e non solo i brani di cui sono autore, quando trovo delle canzoni che mi rappresentano mi piace proporle ai concerti e ora voglio prendere le quattro più significative e registrarle con un arrangiamento molto personale e coerente con le mie sonorità".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?