Salta al contenuto principale

Cisco stasera con la sua Orchestra
Jurassica in concerto a Volano

Stefano Bellotti torna in Trentino con il suo gruppo per una notte a ritmo di folk rock

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 20 secondi

Sefano "Cisco" Bellotti torna a suonare in Trentino in occasione dell'evento "Insolazioni 2018" che si è aperto giovedì e proseguirà fino a domani, domenica 26,  al Parco Legat di Volano. Stasera intorno alle 21 dopo il live di Kenny White Russian spazio a Cisco accompagnato dai fidi musicisti della sua Orchestra Jurassica.

Un live che vedrà il cantenta emiliano muoversi fra i brani di una carriera lunga quasi trent'anni fra le canzoni più note della sua carriera da solista e i cavalli di battaglia del lungo periodo trascorso con i Modena City Ramblers. Proprio al passato si lega l'ultimo disco di Cisco "I Dinosauri. Figurine" che lo vede immerso nel progetto sotto la sigla di Dinosauri al fianco di due ex compagni d'avventura proprio nei City Ramblers : Giovanni Rubbiani (chitarrista e autore della maggior parte dei testi dei Modena fra il 1994 e 1999) e Alberto Cottica fisarmonicista e autore delle musiche). Per i tre si tratta di una sorta di reunion realizzata grazie al crowdfunding. Una sigla quella di Dinosauri tratehhiata con queste parole da Cisco in un'intervista al sito Tomovebox: "Noi tre ci sentiamo dinosauri perché il nostro mondo musicale, rispetto a quello odierno, era completamente diverso, fatto di infiniti viaggi in furgone senza cellulari né navigatori, fatto di rapporti umani veri e sinceri. Con questo non voglio dire che si stesse meglio quando si stava peggio, la generazione che allora ci appoggiava oggi fatica a tenere la rotta in un mondo che corre veloce senza aspettare nessuno. Girando l'Italia incontriamo molte persone che ci dicono di sentirsi un po' dinosauri fuori dal tempo".

Non c'era quindi nessuna voglai di puntare sull'effetto nostalgia nonstante le "figurine" tirate in Ballo: "Non volevamo fare un disco nostalgico, anche se potrebbe sembrare di sì. In realtà non proviamo nostalgia rispetto a quegli anni e a quel momento storico, volevamo solamente descrivere le cose così com'erano, come le abbiamo vissute". F.D.S.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?