Salta al contenuto principale

Alla riconquista di noi stessi: esercizi base per il proprio ben-essere

Tempo di lettura: 
! minuto 55 secondi

Nel mondo frenetico di oggi, il tempo è prezioso, e spesso viene speso a portare a termine delle liste di attività che la nostra società ci obbliga a svolgere ogni giorno in maniera più o meno consapevole.

Tra gli impegni, le relazioni e gli imprevisti di ogni giorno accumuliamo una quantità di stress che influisce sul nostro serbatoio di energia, sottraendocene una piccola quantità ogni giorno che non riusciamo mai a recuperare.

Questa piccola, infinitesimale quantità di stress che accumuliamo giorno dopo giorno, sotto forma di energia che perdiamo e non recuperiamo, con il passare degli anni diventa un macigno.
In questo caso riveste un ruolo cruciale saper gestire lo stress, inteso come conoscenza delle strategie che ci permettono di canalizzare il surplus di “energia negativa” che ostacola i meccanismi di recupero e permetterci di ristabilire il nostro equilibrio e fare il pieno di benzina.

Ma quali strategie sono più utili e come svilupparle? Questo dipende da persona a persona e dal tipo di attività che ci troviamo a svolgere quotidianamente.

  1. Trovare un’attività motoria piacevole è il primo passo. Non una qualsiasi, bensì un’attività che ci fa scaricare lo stress (corsa, tennis, saltelli sul posto, colpire un cuscino con il pugno…).
  2. Mentre facciamo queste attività possiamo accompagnarle con un determinato stile di respirazione che ci aiuta a trovare la cosiddetta “coerenza psicofisiologica”. Per semplificare, un respiro più superficiale, rapido e toracico da eseguire per qualche secondo ci attiva (attenzione all’iperventilazione), un respiro diaframmatico e lento favorisce il rilassamento e la quiete.
  3. A chi non basta questo tipo di esercizio prettamente fisiologico, può aggiungere un esercizio di immaginazione mentale. Siamo talmente abituati a pensare ai problemi di ogni giorno che il nostro cervello si allena a “pensare negativo”. Dedichiamo del tempo ogni giorno (bastano anche solo 5 minuti) ad avere pensieri positivi, emozioni positive, quando c’è un problema pensare a come abbiamo già risolto un problema simile e le emozioni che ci ha dato il saperlo risolvere.


Questi semplicissimi esercizi si possono eseguire ogni giorno pochi minuti alla volta e cambiano completamente il nostro approccio durante la giornata e soprattutto allenano la mente e il corpo a funzionare in equilibrio. Questo ci consente di muoverci meglio tra le emozioni positive e negative che sperimentiamo durante le nostre giornate a casa, a scuola e al lavoro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?