L'affitto? 80 euro al mese

Se il vostro padrone di casa vi chiede l'affitto in vero, potete denunciarlo, e rimanere nella casa altri otto anni pagando un decimo el valore di mercato. Lo ricorda - ma vale per tutti - il  Comune di Bologna  con un forte invito a denunciare gli affitti in nero. "Denunciate, denunciate,
denunciate", è stato l'invito della vicesindaco Silvia Giannini, che ha voluto così anche rispondere ai timori dei sindacati, preoccupati per il possibile boom di contratti illegali dopo la stangata in arrivo con l'Imu sulle seconde case.   A venire incontro agli inquilini in nero, ha spiegato l'assessore alla casa Riccardo Malagoli, è in particolare una norma contenuta nella legge sulla cedolare secca: "Chi denuncia ha diritto a un contratto di 4+4 anni con un affitto del 10%
rispetto al prezzo di mercato basato sulle rendite catastali".
C'è un caso a Roma, ha proseguito Malagoli, "di una persona che pagava 800 euro e ora ne versa solo 80 al mese". Per questo, a breve, il Comune ha intenzione di lanciare una campagna di comunicazione: "La faremo sicuramente, sul nostro sito e non solo", hanno assicurato entrambi gli assessori.

E il Comune di Trento? Perché non pubblicizza questa norma? E Rovereto? E gli altri comuni trentini?

Ma date tutte le indicazioni del caso altrimenti mettete nei guai le persone.
I R R E S P O N S A B I L I vergognatevi!

Quando firmi il contratto ti fanno firmare anche una disdetta senza data e ti chiedono (a voce) 100-200 euro in nero al mese
se non paghi ci "rimettono" solo i 100-200 euro moltiplicati per i mesi di preavviso

sarebbe un modo penso molto efficace a scoraggiare gli affitti in nero

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I commenti sono limitati ad un massimo di 500 caratteri.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag