Salta al contenuto principale

Sem&Stènn, da X Factor ad Arco

Tempo di lettura: 
2 minuti 18 secondi

Prima della loro uscita da X Factor Manuel Agnelli ha annunciato che apriranno il concerto al forum di Assago degli Afterhours il 10 aprile, data unica celebrativa dei 30 anni della band. Loro sono Sem&Stènn che arriveranno per la prima volta in Trentino per lo showcase in programma il 3 marzo, dalle 22.30, alla Discoteca Spleen di Arco per la prima tappa del loro tour. Un evento quallo proposto da Sideout nel segno di due musicisti che dal 2015 hanno scelto di dedicarsi totalmente alle loro produzioni, contaminate dalle sonorità di artisti come Pet Shop Boys , Beastie Boys, Depeche Mode, Robyn, MGMT, Goldfrapp, Justice e Basement Jaxx.

Nell’aprile 2016 pubblicano il primo singolo, cui fanno seguito altri due singoli, e un ep. Il progetto è interamente indipendente, e Sem&Stènn si occupano di ogni aspetto: sia quello prettamente musicale (scrittura di testi e melodie, scelta degli arrangiamenti, produzione), che alla parte visuale e si dedicano in seguito alla promozione del disco, organizzando un tour in giro per il mondo, tra Italia, Europa e Stati Uniti.

Nell’estate 2017 arriva X Factor, e i progetti indipendenti vengono congelati: superano le varie fasi di selezione e vengono infine selezionati tra i 12 finalisti in gara, sotto l’ala di Manuel Agnelli voce degli Afterhours. Il percorso ad XFactor si sviluppa in piena sintonia con il proprio giudice, e mostra diversi aspetti della loro personalità artistica: dalle versioni electropop di «Let’s Go To Bed» dei Cure e «The Dope Show» di Marilyn Manson, fino a «This Is Not A Love Song» dei PIL. Sem&Stènn divertono, disturbano, dividono, scuotono il pubblico, come si erano prefissati di fare.


Il 5 gennaio pubblicano «The Fair», l’inedito dalle sonorità electropop/darkwave presentato alle audition di X Factor accompagnato da un videoclip con i due alle prese con una baby sitter fuori dagli schemi.

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?