Anziani, assegni in più per 25 milioni
La riforma degli assegni di cura per l'assistenza domiciliare degli anziani non autosufficienti potrebbe partire già dal prossimo anno con l'inserimento nella legge finanziaria di almeno 25 milioni di euro in più. La riforma prevede che vengano individuate quattro fasce in base alla gravità dell'assistito e della condizione economica su base Icef. Si parte dunque da un assegno minimo di 400 euro al mese, poi ci sono due fasce intermedie di 600 e 800 euro e infine la fascia più alta con un assegno di 1.200 euro. I beneficiari passeranno dagli attuali 500 a 3.900
LUISA MARIA PATRUNO
 
icona commentaI tuoi commenti

Tragedia Air France, «colpa dei piloti»
air franceIl rapporto dell'Ufficio francese di inchiesta sugli incidenti aerei (Bea) sul volo Air France Rio de Janeiro-Parigi, che precipitò nell'Oceano il primo giugno 2009 uccidendo 228 persone, tra cui tre trentini (Zortea, Lenzi e Zandonai) individua una serie di errori dei piloti dell'Airbus. Secondo il documento, i piloti non hanno reagito correttamente alla serie di guasti che si sono verificati negli ultimi minuti del volo, in particolare al guasto degli indicatori di velocità, al quale non erano formati, e alla perdita dell'assetto di volo. Air France difende i suoi piloti


Approvati criteri assunzione docenti
scuolaNella seduta odierna la Giunta ha approvato la delibera proposta dall’assessore all’istruzione e allo sport, Marta Dalmaso, contenente i criteri per le assunzioni a tempo indeterminato (in ruolo) del personale docente della scuola per il prossimo anno scolastico 2011/2012 e la ridefinizione delle graduatorie provinciali per titoli in base alle indicazioni della sentenza della Corte Costituzionale del 20 luglio scorso

Aiuti edilizia, oltre 3000 le domande finanziate
ediliziaOltre 304 milioni di euro di investimenti a fronte di poco più di 75 milioni concessi a titolo di contributo: è questo il bilancio definitivo della manovra anti crisi messa in atto dalla Provincia autonoma di Trento nel settore edilizio. I dati, frutto del monitoraggio finale dell'intervento sui risanamenti edilizi, gestito da Cassa del Trentino Spa e Servizio Edilizia pubblica e logistica, sono stati illustrati stamane alla conferenza stampa del venerdì dal vicepresidente Alberto Pacher
 

Vini trentini, in arrivo nuove varietà di vite
uvaNuove varietà di vite da vino entrano nell'elenco delle varietà idonee alla coltivazione in provincia di Trento. L'aggiornamento dell'elenco è stato approvato oggi dalla Giunta su proposta dell'assessore all'agricoltura Tiziano Mellarini

Edilizia agevolata, arrivano altri 15 milioni
Nuove risorse per l'edilizia abitativa agevolata. Lo ha deciso la Giunta provinciale che, con una delibera che porta la firma dell'assessore alle politiche sociali Ugo Rossi, ha deciso di incrementare di 15.225.000 euro il finanziamento degli interventi sul piano straordinario 2010 in materia di edilizia abitativa agevolata
 
icona correlatoTutto sull'Adige di domani

Sait, arriva a Trento cassa per spesa veloce
Il supermercato Sait in piazza Lodron a Trento ha inaugurato stamane la prima cassa automatica per la spesa veloce della regione Trentino - Alto Adige. «Un servizio in più per i nostri soci e clienti che potranno così velocizzare i tempi di acquisto e di pagamento - ha detto il presidente delle famiglie cooperative Sait Renato Dalpalù - in queste nuove casse si possono pesare gli alimenti e pagare direttamente con contanti o con le carte di credito e bancomat. Saranno comunque sempre assistite da nostro personale»

Rinviato il secondo «Io Esisto Day»
Io Esisto Day parte seconda: rinviato a data da destinarsi. La pioggia e la grandine che, ieri, si sono abbattute su Piazza Dante, già predisposta di tutto punto ad ospitare l'happening creativo, hanno bloccato la manifestazione. «Per ragioni di sicurezza - spiega Fausto Bonfanti - preferiamo non dare vita alle isole che avrebbero permesso a dodici diversi gruppi musicali ed otto realtà artistiche appartenenti al Popolo degli Invisibili di illuminare il giardino»
FABIA SARTORI

«Proventi evasione scoperta restino qui»
guardia di finanzaUn incontro ieri a Roma tra Luis Durnwalder e Dellai con il ministro Calderoli sblocca la norma sull’autonomia impositiva. Parte dei proventi dell’evasione scoperta potrebbe fermarsi direttamente qui senza entrare prima nelle casse dello Stato
LUISA MARIA PATRUNO
 
icona commentaI tuoi commenti

Mafia, task force contro le infiltrazioni
polizia 'ndrangheta mafiaSentito il presidente degli artigiani Roberto De Laurentis che in passato aveva espresso qualche preoccupazione sulla possibilità che capitali di origine criminale potessero riciclarsi acquistando aziende trentine. Il rischio,infatti, non è lo sbarco di criminalità di stampo mafioso, ma l'arrivo dei suoi capitali nascosti dietro prestanome. Nei prossimi mesi saranno interpellati anche esponenti di altre categorie, dagli industriali agli albergatori
 
icona correlatoTutto sull'Adige cartaceo