Arrestato sindacalista Pomini: fatto gravissimo
bossiniMazzette per tenere buoni i dipendenti ed evitare di scatenare vertenze: fino a 400 euro al mese «per stare tranquilli». Con l'accusa di aver estorto denaro a un imprenditore è finito in carcere Giovanni Bossini, uno dei segretari della Fit Cisl del Trentino. A incastrarlo è stato lo stesso imprenditore, che ha raccontato tutto ai carabinieri. Questi ultimi hanno fermato Bossini dopo che aveva intascato il denaro estorto all'imprenditore. Amareggiato il segretario provinciale della Cisl, Lorenzo Pomini: «Un fatto gravissimo»
LEONARDO PONTALTI
 

Allarme Civica, braccia tese ai privati
Struttura già al minimo può soccombere ai tagli: 400 metri quadri, due dipendenti fissi e due collaboratori, soffitti bassi. I progetto: risparmiare sui costi e sollecitare il privato, già socio al 40%, a fare di più. Senza negare alla città questo luogo di pensiero
RENZO MARIA GROSSELLI
 

Sindacalista arrestato
per estorsione a Trento
carcereUn sindacalista di Trento, Giovanni Bossini, è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di avere estorto denaro al responsabile della gestione del personale di una società cooperativa di trasporto per conto terzi. Bossini, di 46 anni, secondo l'accusa, nel luglio scorso avrebbe avvicinato il capo del personale e, con la scusa di garantire la tutela dei lavoratori, gli avrebbe proposto di versare 400 euro al mese «per stare tranquillo, evitando vertenze del personale». La vittima della presunta estorsione ha preso tempo e non ha versato nulla

icona commentaI tuoi commenti

In venti verso il Cile
Pacher guida la delegazione
Sette giorni in Cile per la Consulta dell'Emigrazione che si è tenuta nell'arco di tre giorni e si è chiusa ieri. A parte personalità locali di origine trentina e la consultrice cilena, sono arrivati in quella terra dieci personalità trentine e dieci altri consultori. Questi ultimi provenienti dall'America Meridionale ma anche dall'Australia, Stati Uniti, Canada, Messico ed Europa Orientale
RENZO M. GROSSELLI
 
icona commentaI tuoi commenti

Volano gli spread, le banche ridono
borsaAumenti notevoli in pochi mesi degli spread applicati ai mutui e le banche si incamerano i vantaggi derivanti dalla diminuzione dei parametri di riferimento (in particolare dell’IRS). Questo in estrema sintesi quanto emerge dall’ultimo confronto mutui realizzato dal Centro Ricerca e Tutela Consumatori Utenti nella prima metà del mese in corso. Gli aumenti hanno riguardato maggiormente gli spread dei tassi variabili (indicizzati all’euribor), meno quelli dei tassi fissi (legati al parametro IRS)
 
icona correlatoTutto sull'Adige di domani

Calano i reati
crescono i furti in auto
poliziaCalano i reati denunciati alla polizia, ma crescono i furti in auto. In tempi di crisi, le intrusioni nei veicoli in sosta tornano a crescere come non acadeva da almeno un quinquennio: tanti i ladruncoli che in mancanza d’altro accettano il rischio - piuttosto alto - di venire sorpresi a forzare finestrini e portiere per impossessarsi magari soltanto di pochi spiccioli
LEONARDO PONTALTI

Droga, tre arresti
Un kg di hashish è stato sequestrato dalla squadra mobile di Trento che ha arrestato tre marocchini. I nordafricani, tutti irregolari in Italia, sono stati fermati nella zona delle Ghiaie a bordo di un furgone per un controllo. All'interno gli agenti hanno trovato mezzo kg di hashish, mentre il resto della droga è stato rinvenuto con una perquisizione nell'abitazione di uno dei fermati. I tre sono stati arrestati con l'accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio
 
Tutto sull'Adige di domani

Il convegno: ricordare nell'epoca di Internet
internetQuali sono gli effetti della circolazione delle informazioni a livello globale e in tempo reale nell'era di Internet? Come la rete e le sue accelerazioni continue stiano mutando il senso stesso della memoria? Come gli sviluppi futuri delle tecnologie della semantica possono fornire strumenti di aiuto per dipanare una tale complessità? Di questo, e di molto altro ancora, si parlerà nella giornata odierna alla Fondazione Bruno Kessler, negli spazi di Povo
 
icona commentaI tuoi commenti

Padri italiani, figli stranieri
atletica salto in altoIn Italia e in Trentino può succedere che un cittadino extracomunitario riceva finalmente la cittadinanza italiana ma suo figlio, vissuto qui per tutti questi anni con lui, non la ottenga. Oppure, che la nazionale italiana di atletica leggera convochi un giovane extracomunitario che vive da noi da molti anni e questi non possa partecipare alle selezioni per le Olimpiadi perché non ha ancora avuto il diritto di dirsi cittadino italiano
 
icona commentaI tuoi commenti

Nel mirino di Castelli
i vizietti dei «trentoni»
castelliIl pubblico gli vuole bene e lo si è visto alla prima di «Trentini & Trentoni», martedì scorso. Tutto esaurito per quattro sere ed una lunga serie di repliche attende Andrea Castelli in Trentino. Gli vogliono bene sicuramente per il suo essere attore poliedrico, ma anche per quei monologhi che hanno lasciato il segno, da «Sol» a «Castellinaria»
ANTONIA DALPIAZ