Allarme funghi,

venti in ospedale

7 Settembre 2014

funghi velenosiLa grande abbondanza di funghi se da una parte fa felici gli appassionati, dall'altra allarma medici e micologi. Nei boschi si trovano non solo brise e finferli, ma anche moltissimi funghi velenosi e purtroppo sono tanti i fungaioli improvvisati. Un fenomeno che ha già causato il ricovero di una ventina di persone all'ospedale di Rovereto per sospetto avvelenamento. Per fortuna nessun caso ha avuto esiti mortali, ma gli esperti raccomandano prudenza

Lizzana, 18enne annoiato

fa una «strage» di specchietti

7 Settembre 2014
specchietti
Un neomaggiorenne ha avuto la brillante idea di festeggiare il suo compleanno spaccando specchietti retrovisori delle auto in sosta e rimediando così una denuncia dei carabinieri. I militari del Radiomobile giovedì pomeriggio hanno rintracciato un roveretano che poche ore prima era stato visto a Lizzana da dei passanti mentre prendeva a calci dei veicoli parcheggiati

Mesrar, la polemica a Roma

«Caso indegno per l'Italia»

6 Settembre 2014

Aicha Mesrar

L'addio a Rovereto e all'Italia a causa di minacce di stampo anti islam dell'ex consigliere comunale del Pd Aicha Mesrar è diventato un caso nazionale. E terreno di scontro politico. Protagonisti da un lato il Pd nazionale, dall'altro i vertici locali della Lega, l'ex deputato Maurizio Fugatti e compagni. Il presidente dell'assemblea nazionale del Pd Matteo Orfini ha dichiarato che «quanto successo a Aicha Mesrar è indegno di un Paese civile. La reazione del partito di Matteo Salvini poi è semplicemente schifosa»

Per la Strongmanrun,

i negozianti latitano

6 Settembre 2014

strongman run

Sale la febbre per la Strongmanrun, in programma il prossimo 20 settembre. Tempo permettendo - ma la prima edizione fu un successo nonostante la pioggia battente - Rovereto sarà per la terza volta «capitale dei folli che corrono». Sul raggiungimento del numero massimo di iscrizioni, seimila, non c'è il minimo dubbio. Le cifre del Comune per l'edizione scorsa parlano di 25mila persone in transito in città nel week end di corsa. Quest'anno, con l'evento spalmato su tre giorni, grazie all'idea della «Baby Run» di domenica (già 600 mini corridori iscritti) si stima di superare ampiamente le 30mila presenze

Molesta una donna,

bloccato dal marito

5 Settembre 2014

tribunale Rovereto

Un marocchino di 33 anni, residente a Rovereto, è stato denunciato dalla polizia per atti osceni in luogo pubblico. L'uomo si è abbassato le mutande in pieno pomeriggio, a Marco, davanti a una donna di 36 anni. Lo ha bloccato il marito

Rossi chiama Aicha

4 Settembre 2014

Il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi ha chiamato oggi la consigliera comunale di Rovereto Aicha Mesrar, anche mediatrice culturale e collaboratrice del centro Cinformi della Provincia, che ha annunciato la sua volontà di lasciare il Trentino in seguito a minacce anonime violente ricevute negli ultimi due anni.

La Lega contro Dorigatti

4 Settembre 2014

«Troviamo alquanto fuori luogo - scrive la Lega sul caso del consigliere comunale di Rovereto che ha deciso di lasciare -la presa di posizione del Presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti che, accomunandosi a quanto detto da Aicha Mesrar, descrive il Trentino come una terra non solidale e addirittura intollerante. Non è questa l’immagine che hanno invece i tanti trentini che oggi si sentono addirittura discriminati nell’erogazione dei sussidi pubblici rispetto agli stranieri»

Baratter a Dorigatti:

«Non siamo intolleranti»

4 Settembre 2014

La nota di Lorenzo Baratter: «Certamente si condannino le presunte intimidazioni subite a Rovereto dal consigliere Aicha Mesrar. Ricordo tuttavia a Dorigatti e a tutti quelli che oggi lanciano allarmi e proclami che la nostra terra è tutto tranne che intollerante. Non confondiamo il singolo caso, seppur grave, con la situazione generale che è sotto gli occhi di tutti, situazione che parla di un Trentino accogliente e solidale da sempre»

 

I vostri commenti

Dorigatti: «Il caso Mesrar

è molto preoccupante»

4 Settembre 2014

dorigatti

La nota del presidente Dorigatti: «Se Aicha Mesrar – straordinario esempio di impegno civile nella direzione della convivenza pacifica tra le culture, a Rovereto e nel nostro Trentino – decide di abbandonare i propri incarichi e addirittura di trasferirsi all’estero, allora dobbiamo preoccuparci tutti. Se deve cedere alle intimidazioni e alle anonime minacce una donna residente da 23 anni in provincia, da molti anni punto di riferimento della comunità islamica significa che il nostro Trentino non ha ancora sconfitto del tutto i pericolosi germi dell’intolleranza»

 

I vostri commenti

«Vado via da Rovereto:

lascio per le minacce»

4 Settembre 2014

Aicha Mesrar

Aicha Mesrar ha rassegnato le dimissioni dal Consiglio comunale, dove sedeva da quattro anni e mezzo per il Pd. Un addio a Palazzo Pretorio, a Rovereto, all'Italia. «I miei figli sono già all'estero. Inizieremo una nuova vita in un altro Paese europeo. Quale? Non intendo dirlo». Di orgine marocchina, cittadina italiana, 45 anni, moglie e madre, mediatrice culturale, attiva nel volontariato, figura di riferimento della comunità islamica lagarina, punto di congiunzione tra le istituzioni e una fetta sempre più consistente della popolazione cittadina, Aicha Mesrar lascia per le minacce di matrice razzista ed islamofobica ricevute nell'arco degli ultimi due anni

Dorigatti: Trentino intollerante

Baratter: «Non siamo intolleranti»