Rotaliana: stop
ai grandi centri commerciali
A parte l'approvazione degli indirizzi per il «Piano sociale» e per il «Piano territoriale» di Comunità (tra l'altro prima che quest'ultimo possa decollare trascorreranno parecchi mesi), l'assemblea della Comunità di valle (Cdv) Rotaliana-Königsberg ha discusso le due mozioni all'ordine del giorno: una sui mega-centri commerciali e l'altra sulla parificazione delle tariffe pubbliche di acqua e fognature. Se la giunta, che le ha approvate entrambe, ha espresso un voto compatto, stessa cosa non si può dire per la coalizione di maggioranza affiancata dal gruppo di rappresentanza dei Comuni
MARIANO MARINOLLI

Sgommate folli
alla festa di nozze
Forse voleva esprimere tutto il suo entusiasmo, forse intendeva solo farsi notare. Fatto sta che lo show improvvisato in piazza, a colpi di sgommate, è costato caro a un trentenne della Rotaliana, che è stato denunciato. Invitato a una cerimonia di nozze, non aveva trovato di meglio da fare che sgommare a ripetizione, con una vecchia Bmw, nella piazza della chiesa di Sporminore per festeggiare gli sposi. Risultato: auto ko e denuncia

icona commentaI tuoi commenti

Rissa dopo la festa,
Kaisermann in ospedale
Ore 2.30 di ieri, Piazza delle Erbe: il presidente della Pro Loco di Mezzolombardo, Alessio Kaisermann, finisce in ospedale dopo esere stato colpito con un boccale di birra o con un pugno (le indagino sono in corso). Ha cercato di aiutare un ragazzo ferito e, per tutta risposta, è stato aggredito. Una brutta pagina che pone al centro dell'attenzione la questione dell'ordine pubblico, durante le manifestazioni in paese. Premesso che non c'è nessuna correlazione fra la stupidità e la violenza con la festa della Pro Loco, premesso che è difficile gestire l'ordine pubblico con l'arrivo di migliaia e migliaia di persone, tuttavia per il secondo anno consecutivo il clima di baldoria si è protratto fino a notte fonda
ANTONIO LONGO

Piccoli frutti, IASMA studia nuove varietà
Individuare nuove varietà di fragole e piccoli frutti migliori da un punto di vista qualitativo, più gustose e ancora più salubri rispetto alle cultivar tradizionali, che risultino però adatte alle condizioni agronomiche e climatiche del Trentino. È l'obiettivo dell'attività di ricerca che vede impegnato il ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali e la Fondazione Mach di San Michele all'Adige

Bresciani: «Il Mezzo
mi ha scaricato»
maraner e bresciani mezzocoronaScusi, ma lei Bresciani (nella foto con Maraner), che fine ha fatto, non fa più parte del progetto Mezzocorona? La Juniores è stata affidata a Caliari e lei ha avuto altre proposte? «Ma che proposte, la verità è che il Mezzo mi ha scaricato. In giugno avevo avuto un colloquio con il direttore generale Brunialti e addirittura sembrava che per me ci fosse l'incarico di secondo allenatore. Stavano scegliendo Stefano De Agostini e mi risulta che tuttora non abbia un vice. Ma è stata la società a mettermi da parte. Nessun messaggio fino al 20 luglio quando il "mitico" Giuseppe Bacca, lui sì l'unico a comportarsi da grande uomo in mezzo ad altri "piccoli", mi ha annunciato l'invio di una lettera in cui venivo ringraziato e lasciato libero»
STEFANO PAROLARI

Mezzolombardo, sindaco sotto attacco
helferLe due civiche «Mezzolombardo» e «Rotaliana», con i consiglieri Christian Girardi e Francesco Betalli, vanno all’attacco della giunta guidata da Anna Maria Helfer, dopo la notizia della scorsa settimana dell’indagine della corte dei conti sulla permuta del compendio della Cantina Rotaliana con l’area ex di Lorenzo
ANTONIO LONGO
 
icona correlatoTutto sull'Adige di domani

Tomasi nel finale,
passa il Mezzocorona
de agostini mezzocorona calcioQuando ormai i rigori sembravano dietro l'angolo il Mezzocorona capitalizza il recupero con due reti che premiano il team gialloverde in una partita giocata per un'ora in dieci e comunque costruendo più occasioni di un avversario forse troppo compassato per l'occasione e che è mancato nel coraggio di osare una volta rimasto in superiorità numerica. Siamo solo all'inizio, il caldo l'ha fatta da padrone e non ha certo autorizzato le due formazioni ad alzare i ritmi più di tanto
CRISTIANO CARACRISTI

Mezzo, inizio campionato soft
mezzocoronaMister De Agostini: «Guardia molto alta nella partenza con le tre neopromosse Sarego, Giorgione e Porto Tolle da temere». Il derby a San Giorgio in Pusteria cadrà alla 5ª giornata e domenica l’antipasto in Coppa Italia sul terreno dei Draghi
CRISTIANO CARACRISTI
 

A Ranzo, tecnici in parete
Tempestivo intervento dell'amministrazione provinciale, proprietaria della strada 18 diramazione Lon-Ranzo, dopo il tragico incidente accaduto nel giorno di Ferragosto quando ha perso la vita una turista modenese di 29 anni, colpita da un masso mentre tornava verso Vezzano sull'auto condotta dal fidanzato. Una squadra di operai della ditta «Dinamic» di Mezzolombardo, specializzata in operazioni di bonifica delle pareti rocciose e diretta dal caposquadra Stefano Bariletti, ha eseguito numerose calate sulla parete dove si è distaccato il masso
ROBERTO FRANCESCHINI
 

Tragedia di Ranzo «Una morte evitabile?»
Molti automobilisti diretti a Molveno condotti dal navigatore sulla stretta strada per Ranzo. Dopo l’incidente di Ferragosto nel quale ha perso la vita una giovane di Modena colpita da un pesante masso, la popolazione si interroga: «Quella morte era evitabile?». Negli ultimi anni effettuati interventi per la messa in sicurezza con l’installazione di numerose reti paramassi. La proposta: «Realizzare alcuni tratti in galleria»
ROBERTO FRANCESCHINI
 
icona correlatoApprofondimenti sull'Adige cartaceo