La giunta comunale
si decurta lo stipendio
Tempo di crisi, tempo di contenimento della spesa pubblica. Nei comuni questo si trasforma in minori contributi alle associazioni e al territorio. La giunta comunale di Mezzocorona ha deciso, a fronte di questa delicata situazione, di decurtare, a partire dal mese corrente, le indennità al sindaco e agli assessori nella misura del 5%. Una scelta politica che arriva in un momento di scollamento diffuso fra l'opinione pubblica e la politica stessa

Mezzocorona e Trento,
ennesima sconfitta
mezzocorona calcioNiente da fare per il Mezzocorona contro la capolista Tritium (1-3 il risultato finale), decisamente troppo forte per gli uomini di Maraner. Tre reti e due traverse per gli ospiti, mentre i gialloverdi sono riusciti a violare la porta lombarda solo in pieno recupero con un rigore. Musica simile, se non peggiore, per il Trento di Manfredini, sconfitto 5-1

icona correlatoTutto sull'Adige in edicola

Incidente a Vezzano, muore un ventenne
La curva verso destra e il ghiaino che ha fatto slittare le ruote sull'asfalto. Questione di attimi: la moto senza più controllo è finita a terra e il giovane che era in sella è volato contro il guard rail. Ma il casco non è bastato a proteggere Daniele Pedrotti, 20 anni, meccanico di Gardolo: il suo cuore ha cessato di battere al pronto soccorso
MARICA VIGANÒ
 

Prime liti, finisce in ospedale a sei anni
Mezzocorona: a dicembre un bambino era stato picchiato a sangue. Il sindaco Fiamozzi ammette che il fenomeno esiste, ma ribatte: siamo già impegnati con diverse iniziative. Facci: «La popolazione va maggiormente coinvolta. Per prevenire altri spiacevoli episodi serve una maggiore collaborazione da parte dei genitori e di tutti i cittadini»
MARIANO MARINOLLI

Campanile pericolante, via ai lavori a Lavis
L'attuale campanile è stato costruito, con tutta probabilità, in due fasi storiche bene distinte. La parte inferiore, di età gotica, risale al 1488, e quella superiore con la cuspide a cipolla riporta la data 1604. Il portale di accesso, della seconda metà del XVIII secolo, è attribuito all'architetto Giuseppe Sartori da Castione, mentre, la statua soprastante che rappresenta Sant'Udalrico benedicente, con il pastorale e il pesce, è attribuita a Cristoforo Benedetti Junior da Castione

«False fatturazioni»
Indagine su Casa Girelli
Casa GirelliLa contestazione dell'Agenzia delle entrate a Casa Girelli, la società commerciale della cantina di La Vis, sulla modalità con cui sono stati trattati per cinque anni i compensi degli amministratori ha dato luogo all'apertura di un'indagine penale da parte della procura di Trento per «utilizzo di fatture per operazioni inesistenti», una delle fattispecie della falsa fatturazione. Nel mirino ci sono i pagamenti alla controllante La Vis su prestazioni fatturate dalla cantina a titolo di «attività di amministrazione»
FRANCESCO TERRERI

Frontale a Cadino Otto feriti gravissimi
Il drammatico incidente ieri sera poco dopo le 20 verso Salorno all’altezza della concessionaria Rotalnord. Paola Preghenella ha perso il controllo della sua Mercedes. Lamiere ovunque e otto persone, fra cui due bambini, estratte da quel poco che rimane delle auto coinvolte nello scontro frontale e soccorse a terra, prima del trasporto nei vari ospedali del Trentino e dell'Alto Adige
MARICA VIGANÒ
 

San Michele, caccia ai milioni non investiti
euroSi accentua il divario tra il gruppo di minoranza e il sindaco di San Michele, Clelia Sandri; il volantino contro l’attuale amministrazione comunale distribuito in paese in occasione della fiera di primavera dimostra come ormai il dialogo fra i due schieramenti non esiste più e presenta l’immagine di un paese spaccato. Ma il primo cittadino non ci sta a questo gioco al massacro: «Perché in dieci anni del parcheggio non esiste alcuna traccia? Si vanta ancora per aver realizzato opere pubbliche per circa 16 milioni di euro? Bene, io credo che ci voglia anche l’umiltà e il buon senso di fare autocritica»
MARIANO MARINOLLI
 
icona correlatoTutto sull'Adige in edicola

Alcoltest valido anche con il freddo
Non c'è temperatura polare che tenga: l'automobilista di Lavis sottoposto all'etilometro lo scorso 5 dicembre era ubriaco. A nulla è valso il ricorso, evidenziando che l'apparecchio era stato utilizzato in una giornata particolarmente fredda, a fronte di una omologazione per operare a temperature d'uso comprese tra 0 e 40 gradi: la domanda di annullamento della sanzione è stata respinta e l'automobilista dovrà pagare 500 euro come previsto dal Codice della strada
 
icona commentaI tuoi commenti

Biodigestore: ipotesi 25 mila tonnellate
biodigestoreDimensione adeguata senza «aiuto» pubblico. Dopo il sopralluogo a Gargazzone, nei prossimi giorni ci sarà un incontro a tre, Provincia, Comune e Coop Ambiente, per definire un accordo di programma. L'impianto di Lavis, più quello di Cadino che, ampliato, punta a 24 mila tonnellate, permetterebbero al Trentino, che esporta fuori provincia circa 50 mila all'anno, di diventare autosufficiente
DOMENICO SARTORI
 
icona commentaI tuoi commenti

 

 

 

 

Seleziona la provincia
Seleziona la tipologia