«L'Istituto di San Michele
ostacola il biologico»
verdura e fruttaNon sono malattie delle piante e parassiti i veri nemici dell'agricoltura biologia in Trentino, ma i grandi consorzi agroalimentari e lo stesso istituto di San Michele, oggi Fondazione Mach. È un durissimo atto di accusa, quello che i coltivatori «bio» hanno fatto emergere ieri, in occasione di un acceso confronto nell'ambito della fiera «Fa' la cosa giusta», che con dodicimila visitatori ha segnato il record di presenze. Sarebbe l'unione di questi due «poteri» a limitare la possibilità di diffusione di una sistema agricolo sostenibile
LORENZO BASSO

icona commentaI tuoi commenti

«Siate responsabili
per essere liberi»
colombo gherardoResponsabilità, libertà di decidere autonomamente e non di «farsi decidere» chi essere, capacità critica di scegliere, no alla prudenza come alibi all'indifferenza, rispetto del prossimo. Una ricetta tanto facile quanto incredibilmente difficile da realizzare. Sono questi gli ingredienti proposti ad una platea di giovani studenti dell'Istituto Martini da due autorevoli cittadini, professionisti nel portare avanti la cultura della legalità. Gherardo Colombo, ex magistrato del pool di «Mani pulite» di Milano e Umberto Ambrosoli, figlio di Giorgio, fatto assassinare da Michele Sindona nel 1979
LUCIA FACCHINELLI



Un buon Mezzocorona
frenato dagli episodi
mezzocorona calcioProbabilmente il miglior «Mezzo» della stagione per continuità e gioco creato, contro un avversario forte per struttura di squadra e in salute con le due vittorie conseguite, come i padroni di casa del resto, negli ultimi 180 minuti. Il team di De Agostini però non ha fatto i conti con una fortuna non certo alleata e con tante decisioni errate di un direttore di gara che è riuscito ad applicare un regolamento personale in molte occasioni
CRISTIANO CARACRISTI 



Dramma a Lavis, investiti disabile e accompagnatrice 
Un disabile in carrozzella e la sua accompagnatrice sono stati investiti ieri pomeriggio, attorno alle 17, da un'auto mentre attraversavano all'altezza del ponte sull'Avisio a Lavis. La statale era molto trafficata e non ci sono le strisce pedonali nelle vicinanze del ponte. La donna, non appena ha avvertito il pericolo, ha spinto la carrozzella in avanti, mettendo in salvo l'uomo, prima di essere centrata dall'auto l'auto che l'ha catapultata sull'asfalto. L'uomo, 56 anni, ospite della vicina casa di riposo, se l'è cavata con ferite lievi, mentre la badante è grave
MARICA VIGANÒ

Cavedine, abbattuto cervo maschio dopo 160 anni
CervoUna giornata storica quella di ieri per la sezione cacciatori di Cavedine: è stato infatti abbattuto il primo cervo maschio dopo più di un secolo e mezzo. A seguito del ripopolamento negli ultimi anni che ha visto tornare dopo decenni l'animale sulle montagne attorno al comune di Cavedine e l'abbattimento del primo cervo femmina nel dicembre dell'anno scorso, quest'anno è stata concessa alla sezione locale la caccia di selezione anche di un esemplare maschio
CRISTINA SANTONI
 
icona correlatoTutto sull'Adige di domani

Erba artificiale
Soldi dalla Provincia
calcioAll'Unione sportiva Verla Cassa Rurale di Giovo la Provincia ha assegnato un contributo di 430.300 euro. Si tratta di denaro destinato a «interventi per lo sviluppo e la promozione delle attività sportive». Il finanziamento serve per il completamento del Centro sportivo comunale in località Masen di Giovo. Il costo complessivo dell'opera è di 662.000 euro. Il progetto esecutivo prevede l'ammodernamento del campo in terra battuta, dotandolo di un nuovo manto in erba artificiale, di un impianto di illuminazione omologato e delle nuove recinzioni perimetrali

Scomparso un sessantenne Ricerche nella zona di Faedo
Il soccorso alpino di Mezzocorona, assieme alle unità cinofile, è impegnato dalle 13 nella ricerca di un uomo di circa sessant'anni di Roveré della Luna nella frazione di Cadino nel comune di Faedo. L'uomo ieri ha lasciato la sua auto parcheggiata alla Rotal Nord (vicino alla concessionaria), poi non ha dato più sue notizie. Le ricerche si sono concentrate sulla ferrata del Cadino e sui sentieri della zona, oltre che sulla ciclabile, senza esito
 
icona correlatoTutto sull'Adige di domani

Mezzo: Monti e Mele
per espugnare Belluno
de agostini mezzocorona calcioIl «Polisportivo», ritrovato dopo quattro stagioni, resta un campo amico del Mezzocorona; l'ultima volta in terra bellunese coincise con la matematica salita fra i professionisti, stavolta ha portato la prima vittoria in questo campionato in trasferta dopo due pareggi. E se a Castelfranco e a San Giorgio il Mezzocorona era stato sempre rimontato, questa volta ha saputo addirittura ribaltare il risultato negativo che era arrivato a metà del primo tempo col «solito», quello si purtroppo ancora, gol subito da calcio piazzato
CRISTIANO CARACRISTI



Bastard, la scelta: quasi indipendenza
bastardIl nuovo disco dei Bastard Sons of Dioniso uscirà sotto l'etichetta Universo Media Group con distribuzione affidata all'Universal Music Italia. Una doppia mossa quella della band della Valsugana che punta a garantire la massima visibilità al tanto atteso cd «Per non fermarsi mai». Per quanto riguarda la produzione dell'album, la firma, in questo caso, è quella di Piero Fiabane , di Massimo Levantini (di Livention) e di Michele Vicentini, Jacopo Broseghini e Federico Sassudelli
FABIO DESANTI
 

Prg affossato dalla Cup: «Ci sono atti illegittimi»
La Commissione urbanistica provinciale ha espresso il 21 settembre dubbi di legittimità giuridica sull'iter intrapreso dall'amministrazione comunale per la variante al piano regolatore. Le due delibere, che andavano ad approvare in prima adozione la variante al prg (marzo 2010 e aprile 2011) sarebbero illegittime. Nel testo della Commissione, pervenuta in municipio il 29 settembre, si legge quanto segue. «Considerato che la deliberazione consiliare del 2011 integra e modifica la precedente deliberazione del 2010 non disponendo la revoca, la Commissione rileva l'anomalia procedimentale della variante, rispetto alle disposizioni normative vigenti, essendo stata votata in due tempi successivi
ANDREA CASNA