Il debito pubblico  sfiora i 2.000 miliardi

montiROMA - Malgrado la cura lacrime e sangue imposta all'Italia dal governo dei tecnici neoliberisti, guidato da Mario Monti, l'obiettivo di diminuire il debito pubblico non è centrato. Anzi, a giugno sfiora la soglia drammatica di 2.000 miliardi. Banca d'Italia ha specidicato che sono 1.972,9 a giugno, mentre a maggio erano 1966,3.

 

Duemila miliardi che comportanto ogni anno il pagamento di interessi per cifre astronomiche che a seconda dei tassi viaggiano tra i 70 e i 100 miliardi. E sono i cittadini a dover mettere mano ai portafogli e pagare il conto che lo Stato ha aperto con la finanza internazionale e la speculazione: attraverso misure come il taglio dei servizi pubblici, della sanità, sforbiciate alla scuola, all'istruzione e alla cultura, Imu e addizionali sull'energia, esplosione della disoccupazione, imprese condannate a morte a migliaia.


L'immensa molte del debito pubblico si traduce, secondo le associazioni dei consumatori di Adusbef e Federconsumatori, in un debito personale per ogni italiano, neonati inclusi, che si aggira intorno ai 33.000 euro.

 

«Dopo 10 mesi di cura Monti, il debito pubblico italiano ha toccato il massimo storico con 1972 miliardi. È la prova provata che le politiche di Monti sono sbagliate: tagliando la spesa sociale si deprime l'economia e si peggiora sia il debito sia il Prodotto interno lordo». Lo afferma Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista-Federazione della sinistra, in una nota. «Lo capisce anche un bambino, basta non essere in malafede. In più, le folli decisioni prese in Europa fanno sì che con i soldi dei contribuenti si siano coperti i buchi degli speculatori spagnoli: il salvataggio delle banche spagnole è costato ai contribuenti italiani ben 19,8 miliardi di euro. In pratica gli italiani - conclude Ferrero - tirano la cinghia per salvare gli speculatori ma di questo nessuno parla e il debito pubblico aumenta».


Dello stesso avviso Felice Belisario dell'Italia dei valori: «Non c'è niente da fare. Più il governo Monti aumenta le tasse più i conti vanno a rotoli. Neanche l'accisa sulla benzina è riuscita a frenare il debito pubblico che da maggio a luglio è aumentato di oltre sei miliardi. E col pareggio di bilancio in Costituzione e il meccanismo europeo di stabilità da rispettare - aggiunge - la situazione è sempre più nera. Quando capiranno il governo Monti e la maggioranza che lo sostiene che le ricette sono completamente sbagliate? Non è mettendo sempre le mani in tasca ai cittadini più deboli che si fa fronte all'emergenza, anche perché ormai sono dissanguati, ma con vere ricette di sviluppo. Guai poi a firmare altri memorandum con l'Europa - conclude Belisario - vorrebbe dire che abbiamo deciso di impiccarci all'albero e con la corda scelti dalla Merkel e dai suoi soci italiani».


Secondo il presidente del consiglio invece l'Italia avrebbe dato aiuti all'Unione europea ma non ne avrebbe mai usufruito - spiegava alcuni giorni fa - «il nostro debito pubblico quest'anno ha raggiunto il 123,4% del Pil. Senza i contributi (per i fondi salva-Stati e i prestiti concessi ai Paesi in crisi) saremmo al 120,3%».

 

Nei primi 6 mesi dell'anno il fabbisogno delle amministrazioni pubbliche (47,7 miliardi) è stato superiore di 1,1 miliardi rispetto a quello registrato nel corrispondente periodo del 2011 (46,6 miliardi).

 

Sul fronte delle entrate, sempre a giugno, quelle contabilizzate nel bilancio dello Stato sono aumentate di 2,1 miliardi (5,8%) rispetto allo stesso mese del 2011. L'aumento è legato all'arrivo dell'Imu e all'aumento delle accise sull'energia. Nei primi sei mesi le entrate sono così aumentate di 3,7 miliardi (+2,1%).

E Berlusconi, che ha sempre incolpato le amministrazioni altrui, c'ha messo tanto del suo. L'incremento del debito pubblico sotto i suoi pseudogoverni ha sfiorato i limiti dell'indecenza. Andare a vedere sul sito del ministero dell'economia per verificare. Grazie.

e il trentino contribuisce alla grande al disastro : il Nuovo Ospedale di Trento , previsti 650 milioni di €, col lievito diventeranno 2 miliardi, e chiudono gli ospedali esistenti, mafia del nord

Debito aumentato, reddito calato, pil diminuito, disoccupazione aumentata, tasse aumentate ... evviva, evviva i professori!

E il tutto mentre YACHT di principi, califfi, sceicchi e paraculo nostrani scorazzano tra le baie della Sardegna protetta offendendosi perchè gentilmente sono invitati a non danneggiare zone protette. Quando comnciamo ad usare la Madame alla robespierre contro questi esseri che affamano il mondo con la loro spudorata esibizione di ricchezza cavata dalla terra di TUTTI petrolio in primis mentre i loro popoli e non solo crepano di stenti.

Certamente il debito pubblico non verrà mai estinto ma chi ha i titoli di stato ci guadagna sopra delle cifre ingenti e negli anni e decenni superiori allo stesso debito. In fondo siamo vittime di malgoverno che ha favorito i grossi poteri finanziari sino al punto che possono essere definiti semplicemente "cravattari"...

..non vedo il problema , è un' debito che nessuno mai pagherà.....

Vorrei sentire su questo problema del debito pubblico, vecchio quanto l'unità d'italia, il commento dei vari nazionalisti che gonfiano il petto quando vedono il tricolore.
C'è da vergognarsi ad essere oggi italiani.

A quanto pare la cura non funziona e se non si riesce a tagliare le tasse si potrebbe cominciare a tagliare le teste magari delle lobby della burocrazia da sempre cancro di un paese dei cavilli sclerotizzato che vive alla giornata lavorando poco e accampando tanto con welfare e pensioni per tutti anche per quelle masse che non hanno mai fatto un c...nella vita.Ed eccoci ai 2 mgl di DEBITO pubblico.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I commenti sono limitati ad un massimo di 500 caratteri.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag

andreatn82 :

inutile fare i fenomeni, questo può succedere anche alle partite di basket, così come ai...

22-10-2014 15:57
Gianko :

io, da Italiano, avrei preferito che ci avesse fatto uscire già nei gironi in Germania 2006, ma...

22-10-2014 15:57
basta dellai :

vai a casa

22-10-2014 15:43
no more michael jackson :

Bernie Lomax da non perdere testi mozzafiato!

22-10-2014 15:32
TPK :

"E poi non venite a dire che a Trento e a Rovereto non c’è mai nulla da fare"

E chi lo...

22-10-2014 15:31