Omicidio di Rovereto  L'assassino ha confessato

Guarda il video

 

TRENTO - Conosceva il suo assassino Cristian Gottardi (in foto), il trentottenne roveretano trovato morto accoltellato lunedì pomeriggio nel suo appartamento di via Flaim. A confermarlo è stato lo stesso Carmelo Monforte, il quarantatreenne originario di Giarre (Catania) che abita a Trento da qualche anno e che ieri i carabinieri hanno arrestato con l'accusa di omicidio volontario. Ma si sarebbero incontrati per la prima volta soltanto un paio di giorni prima, in stazione dei treni a Trento, e quel giorno si sono dati appuntamento per la domenica successiva a casa di Gottardi dove poi si è consumato l'atroce delitto.


Questa ricostruzione, che proprio in queste ore verrà chiarita meglio attraverso l'interrogatorio di garanzia del presunto omicida, è stata fatta ieri mattina raccogliendo le dichiarazioni spontanee di Carmelo Monforte che quand'è stato rintracciato dai militari dell'Arma si trovava già in carcere a Milano. Era in una cella di San Vittore perché il giorno precedente, quel lunedì in cui è stato scoperto il delitto in via Flaim, la polizia ferroviaria del capoluogo lombardo l'ha fermato per aver tentato alcuni acquisti in stazione centrale con una carta di credito rubata.

 

 

Tutto sull'Adige cartaceo

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag

markin0 :

Ma come, i vaccini non causano l'autismo?

02-09-2014 22:29
Nadia56 :

Era meglio pensarci prima, queste sembrano lacrime di coccogrillo.

02-09-2014 22:26
Steve :

Mi chiedo perché l'Italia debba sempre mostrarsi buonista ed accondiscendente con gli altri...

02-09-2014 22:26
???? :

so che more solito domani dirà viceversa... cmq alleluja

02-09-2014 22:23
???? :

l'annuncite di renzi è contagiosa a quanto pare

02-09-2014 22:22