Apt, l’utile di bilancio sale  anche col «pass mobilità»

CANAZEI - Si è tenuta con grande partecipazione presso l'auditorium di Canazei, l'assemblea per l'approvazione del bilancio d'esercizio (approvato con 279 voti e un astenuto) dell'Azienda promozione turistica della Val di Fassa. Ad aprire i lavori l'intervento del presidente Enzo Iori che, dopo il benvenuto ai presenti (soci, amministratori, collegio sindacale, il direttore dell'ufficio Apt Andrea Weiss e il vicepresidente Stefano Weiss) ha presentato - come da ordine del giorno - i risultati dell'attività svolta fino al 31 dicembre 2011.

 

Nello specifico, il presidente Iori ha esposto ai convenuti i dati rilevanti del bilancio, che presenta un utile netto di esercizio di 14.339,34 su un valore della produzione pari a 4.313.360 (arrotondato all'euro). Il costo di produzione (4.396.736 euro), che evidenzia una differenza di 83.376 euro, è dato principalmente da: 1.038.605 euri spesi per il personale Apt; 2.978.914,75 per i servizi, 513.570,54 per i trasporti e mobilità turistica. 

 

Altro dato riguarda i proventi e gli oneri straordinari con sopravvenienze attive e sussistenze passive pari a 171.412 euro, mentre le imposte sul reddito di esercizio sono di 76.088 euro. I debiti esigibili sono leggermente superiori ai precedenti (con un saldo di 1.084.143 euro rispetto ai 954.657 del 2012); il totale passivo vale 1.420.175 euro. Un dato rassicurante riguarda l'utile di bilancio: 14.339 euro rispetto ai 10.338 del 2010, un elemento positivo visto il tempo di difficoltà economica sul quale tutti, compresi gli intervenuti al dibattito che ne è seguito, hanno convenuto.

 

Risultati apprezzabili sono stati ottenuti anche grazie alla vendita delle tessere Panoramapass, con un sensibile incremento delle vendite rispetto all'anno precedente (pari al +8%), a testimonianza di un sempre maggior interesse dell'utenza verso questa proposta, che consente agli ospiti, di utilizzare illimitatamente gli impianti a fune di tutta la valle e gli autobus per i trasferimenti fra una località e l'altra e verso i passi dolomitici.

 

Tutto sull'Adige cartaceo

Non so' se terza media o Universita',ma il livello dirigenziale e' di scarso livello.E i risultati si vedono.Purtroppo per noi operatori turistici.

Un calo del 4...5% sarebbe "considerevole"???

@ermagora, chi ha la terza media?

APT incapace di una seria politica turistica....D'altra parte la farina da' del sacco che ha....Ci vuole gente nuova e con buoni studi alle spalle....non gente con la terza media...Questi tempi sono finiti...Ci vuole professionalita'...molta di piu' di quella attuale....

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I commenti sono limitati ad un massimo di 500 caratteri.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag

Leggete :

Leggete cosa scrive l'avvocato di Maturi (al quale si augura pronta guarigione): "L’improvvisa...

01-09-2014 14:49
opportunista :

Chi subentra?

01-09-2014 14:47
ElisaT :

Forse è stata la fretta di Ferragosto, ammettete di aver fatto uno svarione, sbagliare capita a...

01-09-2014 14:43
patrizio antonelli :

Il milan c'è . mah era meglio Seedorf almeno dava garanzie di qualità e tecnica qui ho viasto...

01-09-2014 14:42
Polemico :

A Bolzano c'è di peggio: monumento alla vittoria, duce a cavallo.
E nessun italiano (...

01-09-2014 14:41