Imu, portale Web per il calcolo facile

L'incubo del pagamaneto dell'Imu - dopo queste settimane di confusione - non si trasformerà in un sogno, ma sarà almeno destinato a finire bene. Lo promette ai cittadini il nuovo portale Web promosso dal Consorzio dei Comuni trentini, per semplificare l'approccio con la nuova imposta decisa dal governo. In poco tempo è stata allestita nell'area «consulenza» del sito www.comunitrentini.it uno strumento - sviluppato da una ditta informatica di Croviana - col quale si potrà facilmente calcolare l'imposta dovuta, compilare il modello di pagamento F24 (e stamparlo) e procedere al versamento in banca o in posta.
L'iniziativa è stata illustrata ieri dal presidente del Consiglio delle autonomie,  Marino Simoni , sindaco Transacqua, che ha parlato di un «impegno preso da tempo, di fronte un quadro che stava creando un certo allarme fra i cittadini». Citando con un elogio il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ieri Simoni ha sottolineato che «la politica è farsi carico dei problemi ma soprattutto impegnarsi a risolverli». Ecco, dunque, questo strumento telematico che vuole dare una risposta a una vicenda caratterizzata da un «eccesso di burocrazia e da un approccio quasi barbaro delle istituzioni nei riguardi dei contribuenti».
L'idea è lineare: l'utente inserisce i dati catastali (ubicazione, categoria, rendita, mesi e percentuale di possesso dell'immobile), le eventuali agevolazioni (abitazione principale, che gode di una detrazione di 200 euro, figli conviventi, anche non a carico, sotto i 26 anni, con 50 eurodetraibili ognuno, fino a un massimo di otto) e il calcolatore online restituisce la cifra da versare.
Nella nostra simulazione, fatta seguendo i passi illustrati ieri in conferenza stampa da  Paola Foresti  (responsabile tributi del Consorzio), per un'abitazione principale a Riva del Garda con rendita catastale di 500 euro si pagheranno 136 euro, potendo scegliere fra due o tre rate (le scadenze sono 18 giugno, 17 settembre e 17 dicembre). Infine, con un clic si genererà il modello di pagamento F24 da completare poi con i dati anagrafici del contribuente.
Il portale, come ha spiegato  Vittorio Fravezzi , sindaco di Dro e assessore delle Autonomie locali, facilita le cose anche ai Comuni, a loro volta messi in difficoltà nella gestione di questa imposta statale (una parte degli introiti va a Roma). Fravezzi, che auspica una temporaneità dell'Imu, sottolinea l'utilità del servizio consorziale di consulenza online per i cittadini ma anche per Caf e commercialisti. «Rappresenta inoltre - ha aggiunto - un esempio di economia di scala che fa risparmiare risorse preziose ai municipi».
E ora tocca proprio ai singoli Comuni fare la loro parte mettendo a disposizione i dati puntuali necessari per il calcolo, come ha osservato  Marco Riccadonna  (dello sportello fiscale del Consorzio). In ogni caso, per evitare guai al contribuente, il portale prevede un meccanismo di controllo degli aggiornamenti, che incrocia i dati inseriti dal municipio con quelli che lo stesso è tenuto per legge a fornire al ministero.
Al momento il calcolatore è già funzionante ma sono attivi solo alcuni Comuni, tutti gli altri hanno circa una settimana per inserire i dati nel sito, dove sono disponibili per l'utente anche varie guide sull'applicazione dell'imposta (chi invece non conosce la propria rendita catastale avrà qualche complicazione in più, vedi il box sopra). Il quadro ora è definito, considerato che tutti i municipi hanno deliberato sulle aliquote Imu: il Consiglio delle autonomie aveva suggerito quella standard del 4 per mille per la prima abitazione e di elevare quella per le seconde dal 7,6 indicato a Roma al 7,83.

Ma scusatemi un po' l'anno scorso con l'ICI il comune di Trento aveva mandato la bolletta, precisa e puntuale con tutto descritto abbastanza chiaramente, bastava ricopiare i dati su modello F 24 e passare in banca a pagare. E quest'anno non funziona così?

Sempre sudditi,mai cittadini . I nostri politicanti sono intossicati di burocrazia. Nel 2012 col progresso tecnologico e ingente banca dati in loro possesso ,ci trattano come se vivessimo nel medioevo .

Scusate, ma ho girato mezzora sul sito e non ho trovato niente. Sono rinco.....oppure è già andato tutto in tilt?

Pessimo uso della tecnologia che dovrebbe servire per migliorare la vita dei cittadini. Per usare questo geniale strumento (a proposito, quanto ci è costato?) bisogna inserire una serie di dati già in possesso degli uffici che potrebbero mandare ai cittadini semplicemente la notifica dell'importo da pagare. Ma anche nel Trentino tecnologico e innovativo siamo sudditi e non cittadini.

mi chiedo : perché per pagare una tassa devo andare da un' ufficio all' altro , perdendo tempo ,soldi e umore ,quando tutti i miei dati ( catasto , comune ecc) sono già in loro possesso ?? mandatemi a casa un' bollettino con l'importo da pagare e finitela di far girare i cittadini per niente ....

Per fortuna che c'è Simoni..... altrimenti il Trentino come farebbe ad andare avanti?
Dopo gli avvisi per il referendum via sms i chiarimenti via web.... un mostro nella new tecnology!

Adesso dobbiamo pure ringraziare per il sito web che ci permette il calcolo 'facile'dell'IMU? Mandateci la bolletta e facciamola finita... va a finire che dobbiamo persino dire GRAZIE! : - ))) Pazzesco

E' un'ottima iniziativa, il cui uso è facilmente intuibile, anche se va ribadito che quest'imposta è un ladrocinio legalizzato.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I commenti sono limitati ad un massimo di 500 caratteri.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag

Giampi :

I medici di base si trovano con la pistola puntata alla tempia dall'APSS e le conseguenze le...

31-08-2014 12:30
esattore :

che dio ce la mandi buona!! forza a22.

31-08-2014 12:29
Star Wars :

A me piacerebbe che le persone che tacciano di essere bigotti o altro le persone che si...

31-08-2014 12:26
mamo :

Siamo ben rappresentati da lei

31-08-2014 12:26
Alberto 1211 :

Esistono, pagando poco di più i contratti telefonici, degli strumenti di controllo che i...

31-08-2014 12:17