Informatica Trentina,  l'utile è di 3,35 milioni

keys.jpgTRENTO - L'esercizio 2011 di Informatica Trentina spa chiude con un utile netto di 3,35 milioni di euro, il cui 75% verrà diviso tra i soci. Nell'anno sono stati emessi ordini di fornitura verso aziende esterne per 51,4 milioni di euro,dei quali 34,5 ad aziende trentine. 

 

Il contributo che la società ha apportato alla finanza pubblica della Provincia di Trento è stato mediamente di 7,76 milioni di euro e di 1,25 agli altri soci (Tecnofin trentina e enti locali). Il beneficio sociale è misurabile in 44 milioni di euro, pari al 74% del valore della produzione. A dare il consuntivo 2011 della società è stato oggi Paolo Spagni, presidente di Informatica trentina. 

 

Spagni ha ricordato che "da tempo è in corso uno studio sulla possibilità di privatizzare alcune aree della società, ma di fatto questa è l'ultima della nostre preoccupazioni, perché la società dimostra ampiamente di essere alleata del mercato, di fatto è come se fosse già privatizzata. Noi seguiamo infatti il principio sovrano: pubblico sempre più piccolo, privato sempre più grande. E il nostro interrogativo è: concorrenza o sussidiarietà? 

18 commenti

Sei un tuttologo onnipresente: ma lavori anche fra un commento e un altro o fai solo finta ??? ovunque in tutti gli articoli trovo le tue str... e sempre e solo fango in faccia alle persone di qualunque area e senza mai guardare al contenuto !!!
Mi domando: cervello piccolo e grande invidia ???

Prendiamo un informatico a caso, scelto tra mille, e lo preghiamo di esprimere un commento o lasicamo stare per decenza? ...

... forse è la volta buona che la chiudono !

Capisco che da fuori possa sembrare un carrozzone. Ma purtroppo è la politica che vuole queste cose. La politica ha deciso che Informatica trentina doveva rinunciare a "fare" e doveva "far fare" alle aziende locali. Spesso è per questo che non funzionano le cose. Gli amici informatici o non sanno di cosa parlano o sono magari gli stessi a cui vengono appaltati i lavori.

Perchè non pubblicate i commenti fastidiosi? (in fondo site finanziati anche con soldi miei) I.T. è un carrozzone che gestisce molto male un servizio e lo fa facendosi strapagare solo perchè non ha concorrenza. Il portale geocartografico, complicato e poco intuitivo, non va quasi mai e per chi ci deve lavorare sono c.....Ripeto: tutti a casa!

Attenzione: Informatica Trentina NON può rivolgersi a clienti diversi dai suoi soci.
Può sembrare vero che costi molto ma voglio ricordare che quando la PAT ha deciso di fare da sola si è portata in casa quel gioiello di MITT per i trasporti. 20 milioni di euro. Punto.

Grandissimi, sarà con aziende come Informatica Trentina che usciremo dalla crisi. Quando si parla di "fughe di cervelli all'estero" abbiamo proprio paura che ci portino via quelli di I.T. Che grandi ! Anche Sbirulino faceva "utile" in quel carrozzone

l'adige perde molta credibilità a pubblicare acriticamente queste "velinone" aziendali. Pensa che i lettori abbiano tutti l'anello al naso? Per fortuna c'è la rete per informarsi seriamente...

it è uno scatolone vuoto, è tutto in subappalto niente viene prodotto in casa.
E in più fa appalti milionari per dei programmi che potrebbe fare benissimo in casa a costi molto bassi, in fondo sarebbe questo il suo scopo di esistere.

Come professionista devo spesso scaricare cartografie dal portale della PAT;apriti cielo!Un giorno sì e anche l'altro il sito è inchiodato! E quando va è di una macchinosità assurda. Dei miei amici informatici offrirebbero un servizio migliore con metà soldi..I.T. a casa a calci in c....!!!!!

la percentuale???
ogni commessa viene solo e sempre dal pubblico.
da ridere dividere i guadagni
ma se il 50% e della PAT prima paga e poi se li fa ridare??

Ogni tanto qualcuno si va a guardare i progetti di informatica trentina ?
Per muovere un bottone serve una spesa da capogiro che qualsiasi persona dotata di buonsenso rifiuterebbe al volo.
non il settore pubblico ovviamente...

Redazione, dimenticavo.
Per far fatturato così è capace anche un asino o una trota.

Fermi li !!!!!!
Informatica trentina ha come clienti TUTTI gli enti pubblici trentini, dalla regione, provincia, comuni, scuole e ultimo le famose comunità di valle.
Nessuno e VOGLIO RIPETERLO NESSUN CLIENTE PRIVATO a meno chè questo non sia partecipato da comuni o provincia. Quindi soldi sicuri.
per far fatturato così è capace anche il trota !

un inutile carrozzone.....

Le commesse pubbliche (che alimentano IT) viaggiano su cifre concordate fuori mercato.
Bella bravura fare tanti utili in questo contesto.....

Dove sono i concorrenti nella regione?

una velina vergognosa. Perché non si dice qual è la percentuale di fatturato derivante da commesse di enti pubblici?

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I commenti sono limitati ad un massimo di 500 caratteri.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag

Gigi Zoppello :

Cosa c'entra il giornale? Gli studenti hanno fatto una protesta, il giornale ne ha registrato la...

31-10-2014 17:46
Ezio Auditore :

@ex vigile del fuoco:
In caso di assoluzione la fate una braciolata, vero?

31-10-2014 17:42
Mah :

Non è il modo di trattare delle mamme??? Perché le non mamme si possono trattare a pesci in...

31-10-2014 17:39
IBT :

Le casse rurali di IBT non hanno avuto problemi, solo quelle di PHOENIX erano bloccate

31-10-2014 17:39
BEES :

Il fatto che questi 3 NON abbiano fatto il loro dovere e anzi si siano approfittati del loro...

31-10-2014 17:38