Accordo sull'Apt Cambia lo statuto

L'accordo sarà rispettato: giovedì 17 maggio l'assemblea dei soci dell'Apt Valsugana voterà la modifica statutaria che porta i membri del comitato esecutivo da 7 a 9, per consentire l'ingresso di un rappresentante dell'amministrazione perginese, dopo le polemiche nate l'anno scorso in seguito alla mancata elezione nel cda di  Paolo Stefani, presidente della Pro Loco di Pergine.
Il via libera alla modifica statutaria avverrà con il voto dei soli comuni soci che hanno avuto il mandato dai rispettivi consigli comunali. In alcuni casi, infatti, non c'è stato il tempo per il passaggio in aula, anche a causa di alcuni rinvii chiesti per approfondire la questione come è successo a Borgo Valsugana.


«C'è stata poi una riunione con il vertice dell'Apt e un chiarimento - riferisce  Fulvio Ropelato , che nel cda dell'Azienda turismo rappresenta i sindaci della Bassa Valsugana -. Non c'è nulla di nuovo rispetto all'impegno preso l'anno scorso in sede di rinnovo del consiglio di amministrazione e del comitato esecutivo. Si è convenuto, però, di prolungare i patti parasociali (che prevedono la suddivisione dei membri del cda tra le varie categorie economiche che fanno parte dell'Alta e Bassa Valsugana,  ndr ) fino alla stesura di un nuovo statuto».


L'accordo prevede che, una volta passata la modifica statutaria, vengano eletti i due nuovi membri del comitato esecutivo, scelti nella rosa dei consiglieri di amministrazione. E dovrebbe trattarsi di due rappresentanti delle Pro Loco di Pergine e di Castello Tesino.


«L'accordo verrà rispettato - ribadisce Ropelato - ma l'auspicio mio, come rappresentante dei comuni della Bassa Valsugana, confortato dal parere della maggior parte dei colleghi, è che nel prossimo futuro si cerchi di mettere mano allo statuto per ridurre il numero dei componenti sia del cda sia del comitato esecutivo, per ragionare sempre di più in un'ottica di valle e di un unico ambito turistico».
Una riflessione sulla necessità di una revisione dello statuto, con l'ipotesi di una modifica societaria, era già stata prospettata dai vertici dell'Apt nell'assemblea di dicembre.

 

«È necessario valutare concretamente quale sia la forma societaria migliore e quali modifiche sostanziali apportare allo statuto in base agli obiettivi che dobbiamo perseguire - spiega  Stefano Ravelli , presidente dell'Azienda - anche alla luce della legge di riforma delle Apt del 2010: oggi gli obiettivi che ci vengono affidati sono di fare promozione, quindi pubblicità e comunicazione, e di costruire un prodotto turistico da spendere sui mercati di riferimento che per noi sono al 70% rappresentati da tre regioni italiane, e per quanto riguarda l'estero da Germania e Olanda, che la fanno da padrone, senza trascurare Austria e Svizzera».


L'assemblea del 17 maggio sarà chiamata anche ad approvare il bilancio chiuso al dicembre 2011, con la fotografia dell'andamento sia sotto il profilo delle presenze turistiche che della gestione. E sarà soprattutto l'occasione per presentare i progetti e le iniziative 2012.

ecco cosa sono le apt, l'ennesimo careghificio....

"Il via libera alla modifica statutaria avverrà con il voto dei soli comuni soci che hanno avuto il mandato... consigli comunali. In alcuni casi, infatti, non c'è stato il tempo per il passaggio in aula... per rinvii chiesti per approfondire..." ogni commento mi pare superfluo.

invece che diminuire i posti questi li aumentano , una "poltrona" non si nega a nessuno... che vergogna

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I commenti sono limitati ad un massimo di 500 caratteri.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag

Renzen :

Da una parte ci sono le politiche renziane liberiste che ti danno un po' di denaro da spendere...

21-10-2014 09:36
bortolamoni :

Caro Dellai, hai sostenuto il PATT a scapito del PD. Avrai le tue ragioni, ma questi sono i...

21-10-2014 09:35
Michele Giovannini :

Secondo me il problema è a monte. Si preferiscono spendere soldi, ad esempio, per gli F19 che...

21-10-2014 09:29
volontario okt :

Un'iniziativa che potremmo chiamare con qualsiasi altro nome se non vi piace Oktoberfest.......

21-10-2014 09:27
volontario okt :

a tutte queste persone TRISTI che criticano:
Un'iniziativa così apprezzata e partecipata...

21-10-2014 09:27