Ciak western sui pascoli in quota

La storia d'amore tra il figlio di un ricco proprietario terriero e Voce Silenziosa, giovane indiana sordomuta nella Virginia del 1850. A fare da contorno scontri e rivalse tra nordisti e nativi, in ossequio ai migliori western della storia cinematografica. In estrema sintesi è la trama del film diretto dal regista veneto  Stefano Pozzan  e prodotto dalla Biplano Film che ha individuato, solo in seconda battuta, il set per il primo ciak nel territorio montano del comune di Grigno. La presentazione della pellicola aveva trovato parterre naturale nella 68esima Mostra del Festival di Venezia. In quell'occasione fu palesata dallo stesso regista la condizione indispensabile perché la pellicola arrivasse sul grande schermo: la location sull'altopiano di Asiago. Per la somiglianza straordinaria agli altopiani della Virginia ma anche per l'amore del regista verso la terra iberica.
Qualcosa, però a pochi giorni dall'inizio delle riprese, pare non sia andato secondo copione. La settimana scorsa infatti in gran segreto, ma in tutta fretta, Pozzan contatta un amico valsuganotto che in soli due giorni individua il set congeniale alle indicazioni del regista e ottiene dal sindaco di Grigno,  Leopoldo Fogarotto , piena disponibilità. «Abbiamo accettato subito» precisa Fogarotto «non prima di avere avuto rassicurazioni che i nostri pascoli non sarebbero stati rovinati». È previsto infatti l'utilizzo di un parco cavalli composto da trenta unità. «La produzione penserà al cibo e alla collocazione degli animali. Niente il nostro paesaggio». Sulla scrivania del sindaco c'è la sinossi e la sceneggiatura completa: «Che mi riserverò di leggere questo fine settimana. Non nascondo che per Grigno questa è una grande opportunità. A costo zero, il nostro paese e il territorio comunale potrà beneficiare di una visibilità di ottimo livello».
Internazionale, ma il nome è ancora top secret, è il calibro dell'attore che vestirà i panni del protagonista. Nei giorni scorsi il regista ha effettuato un sopralluogo sui pascoli di Grigno e non appena la neve lascerà definitivamente posto alla primavera, sarà ricostruita un'intera tribù indiana Powhatan e un avamposto dell'Esercito confederato. La troupe stazionerà in Valsugana per cinque settimane, il periodo previsto per effettuare le riprese in esterna. Arrovellarsi per capire il motivo che ha spinto Stefano Pozzan a migrare in Trentino forse non è di capillare importanza. Una scelta che deve aver pesato parecchio per un regista che porta nel suo curriculum corto e mediometraggi legati indissolubilmente al Veneto (molto apprezzato, tra gli altri, il lungometraggio «I giorni di ieri» girato interamente in dialetto e presentato alla Mostra internazionale del Cinema di Venezia nel 2010).
«Il grande sole rosso», questo è il titolo del film, crediamo sarà un successo. Per l'originalità e la grande forza introspettiva di Pozzan, così lo definisce la critica specializzata. Ma anche perché, e stavolta a prescindere dal gradimento del botteghino, anche la Valsugana può avere la sua fabbrica dei sogni.

Ricordiamoci che il Lagorai e le delle Pale di San Martino sono state la location del film "L'Orso" di Jean Jaques Anneau... Da rispolverare.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I commenti sono limitati ad un massimo di 500 caratteri.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag

paolobi :

100x100 conigli, tant'è che agiscono solo di notte ed annunciano dopo le loro "bravate". Fate un...

23-09-2014 15:32
Piemontese :

Da esterno alla vicenda posso dire che la figuraccia alla fine di tutte queste polemiche l'hanno...

23-09-2014 15:32
alfredo iaco :

Da quando i colossi come Ikea si sono inseriti nel nostro tessuto sociale sia la micro che la...

23-09-2014 15:23
Spalmen :

Certo che il teatro Sanbapolis dovrebbe essere più sfruttato, è un po' fuori dal mondo e tanti...

23-09-2014 15:15
Spalmen :

Oh che bello!
Sono proprio curiosa di vedere quanti trentini alzeranno il culo dal divano...

23-09-2014 15:15