Altopiano di Piné, denunciato bracconiere

IMG_1219.jpgBASELGA DI PINE - Martedì è stata osservata per tre volte entrare in un bosco vicino a casa e sparare, con lo scopo di provare un’arma ed apportare eventuali modifiche per aumentarne la precisione. Si sono uditi chiaramente i colpi silenziati ed è stato possibile osservare che si trattava di un’arma smontabile e dunque presumibilmente abusiva. Il lungo periodo di permanenza in bosco al momento dell’ultima uscita (circa 40 minuti) fa ritenere inoltre che l’indagato abbia in quell’occasione anche atteso invano l’arrivo di qualche selvatico.
Al momento del fermo, l’arma è stata rinvenuta occultata nelle tasche interne della giacca. Si tratta di un fucile pieghevole calibro 22, privo di marca e matricola, presumibilmente di fabbricazione artigianale e munito di silenziatore e di ottica applicata alla canna. E’ stato immediatamente sequestrato, unitamente a 26 cartucce calibro 22 compatibili con l’arma rinvenuta.
L'operazione testimonia nuovamente il radicamento della pratica del bracconaggio e l’affinamento progressivo delle tecniche e delle attrezzature impiegate, ma anche l’impegno ed i risultati conseguiti dagli organi di vigilanza nel condurre un’attività mirata di prevenzione e repressione

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I commenti sono limitati ad un massimo di 500 caratteri.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag

Bertol Bruno :

Santo cielo , i vitalizi fanno piangere chi li ha creati e li gode ! Non ho capito bene se anche...

28-07-2014 23:57
anonimo :

Ciao Thara!!!rip un forte abbraccio alla famiglia e al piccolino!!!!

28-07-2014 23:41
Fab3 :

Tutta la mia stima alla "Persona" prima che consigliera Manuela Bottamedi ed a ciò in cui crede...

28-07-2014 23:37
phil :

so di ripetere... ma ricorda il pianto farisaico della fornero; falso, ipocrita e...

28-07-2014 23:35