Albere, venduti solo 50 appartamenti su 320

I lavori di costruzione degli edifici presenti nel nuovo quartiere «Le Albere», all'ex Michelin, sono ormai in dirittura d'arrivo. Ieri alcuni consiglieri comunali di Trento, assieme al vicesindaco Paolo Biasioli sono stati accompagnati in una visita al cantiere. Iniziati nel 2009, ad oggi si prevede la fine dei lavori per il Muse (il nuovo e tecnologico Museo della scienza) per il mese di giugno di quest'anno, quando poi inizieranno le operazioni dell'allestimento interno.
Per quanto riguarda invece la parte residenziale, i tempi saranno più lunghi, ma non di molto, perché si prevedere di completare gli oltre 300 appartamenti, con l'abitabilità, già per fine anno, per poi dare l'opportunità di viverci da metà del 2013.
«I lavori stanno andando bene - spiega Rino Flain della Colombo Costruzioni - e possiamo dire che dopo la bonifica che è stata fatta inizialmente ora stiamo lavorando a tempo di record. Ogni cosa è fatta con la massima attenzione».
I vari appartamenti, con una superficie complessiva di 45 mila metri quadri, avranno un costo da 2.700 euro al metro quadro fino ad arrivare al massimo di 4.800 euro e negli ultimi mesi, spiegano dal cantiere, stanno attirando l'interesse di molte persone. «Il costo - spiega Franco Giovannini - è quello di un condominio di qualità, non dimentichiamo che ci saranno moltissimi servizi, come la portineria, il teleriscaldamento, il teleraffreddamento e anche la telesorveglianza».
Sono tre gli appartamenti già arredati, scelti come modelli per farli vistare ai possibili acquirenti. Al loro interno è stata inserita la cucina e sono state arredate la zona giorno, le camere da letto e il bagno. Ogni appartamento ha gli scuri dei balconi di colore verde mentre le facciate esterne, nella parte inferiore, sono ricoperte di marmo botticino. Negli spazi comuni, invece, dalle scalinate per raggiungere i piani ai pavimenti, si è scelto di utilizzare l'Iroko, un particolare legno tropicale molto resistente.
«Ci sono diverse persone interessate - ripete Flain - al momento siamo attorno ai 50 appartamenti già venduti. Ovviamente ora che sono realizzati e non si vedono solo sulla carta, interessano a molti. Chi li vuole deve affrettarsi». Ad andare per la maggiore sono gli appartamenti con gli attici, negli ultimi piani, con tanto di vista sul fiume Adige.

77 commenti

come siete lamentosi, trentini!

Come Mrx, anch'io sono basita - anzi proprio scandalizzata - che non siano stati usati materiali locali come il porfido, esportato in tutto il mondo, o le altre pietre trentine come il granito. Legno tropicale (sic!) con migliaia di ettari di foreste a due passi... Non dico altro per carità di patria.

Con quello che hanno venduto agli Enti
Pubblici e parapubblici, con quello che
hanno speso gli Enti pubblici per favorirli, sottopassi di quà e di là,
gli appartamenti dovrebbero regalarli
invece vedrete alla fine, dopo una cena
e l'altra, chi li comprerà !!

La Sua ironia é splendida, Madre!!! Sicura di non essere la pronipote della Iotti in via di espiazione delle pene comuniste accumulate dalla prozia? Firmato: Frate Indovino

I prezzi sicuramente non sono commisurati con la qualita della vita che offrono, considerando di benessere trentini e le abitudini di vita.In una megalopoli sarebbe stato un altro tipo di investimento. Vogliamo sputare sul concetto di citta giardino? Abbraciare ancora le visioni utopiche del novecento?

Penso che piano piano gli appartamenti verranno venduti quando passerà la crisi e le ZTL si espanderanno di molto (per fortuna). Quindi diminuzione del traffico, fine della seconda macchina in famiglia e delle code di mattina in tangenziale. Andare a lavorare a piedi è un bel passo avanti. Poi chi ci guadagna nel mega business è sicuramente un altro paio di maniche!

Se veramente ci fosse la fila di gente pronta ad acquistare, non ci sarebbe bisogno di tutti questi articoli "spottivi" sui giornali...

Andrò controcorrente ma a me piace il complesso per come è stato progettato.
Ho dato un'occhiata ai video degli appartamenti e sono ben studiati, specie quelli agli ultimi piani

cosa volè che diga... ave dit za tut voi

Treno + cimitero con canna forno crematorio + zanzare e pantegane adigetto + casoni tipo stalingrado + CRM dall'altra parte del fiume + costo altissimo + bruttezza - sole (presente solo la mattina) = invenduto. E i ns politici ad interrare la strada davanti e progettare vie che passano sotto la ferrovia...

finito il cantiere il centro storico si rivaluterà e si troveranno ad aver fatto un favore a chi abita in ztl

i trentini hanno già battezzato la speculazione firmata Provincia-Piano come "conigliera". E' detto tutto!

La densità edilizia (spazio fra una casa e l'altra) è superiore ai "Casoni" costruiti a tempo di record per esigenze demografiche, e connotazioni popolari, date in affitto e poi a riscatto. Questo accadeva quando il popolo era sovrano come cita la ns. Costituzione. Ora è tutto cambiato.

Marmo botticino, (provenienza Brescia) iroko, (provenienza paesi tropicali) ma non avrebbe avuto un senso l'utilizzo di porfido (provenienza Val di Cembra) e legno di pino (prov. Valli trentine) o altri legni nostrani? Renzo Piano ha perso una bella occasione per dimostrare il suo talento se c'è, quello che ha progettato è una mera speculazione edilizia ammassando cemento e materiali che non centrano nulla con Trento.
.

Qualche anno fa, in America era scoppiata la bolla edilizia.
Quella che scoppierà anche qui!
Probabilmente la PAT sa già a chi farla pagare.
Al solito pantalone, naturalmente!

dopo un anno e mezzo fuori regione, tornavo in treno da verona (a proposito, grazie Deutsche Bahn, ich liebe dich!), alle porte di trento sento una bimba che dice "guarda mamma!" e la mamma si mette le mani sulla bocca inorridita. mi giro pensando "che cavolo avranno visto? berlu nudo che si apre il trench?" no. il quartiere "Le Albere". è vero, che orrore!!

Polinari

Interrare via S.Severino davanti ai privati e non davanti al palazzo delle Albere e al museo é stato onestissimo da parte del Comune. Un intervento nell'interesse della Comunità......dei nuovi furbetti del quartierino....di R. Piano!

Giuro che vorrei essere Nerone per un paio di giorni e di sicuro ci sarebbe calore e suoni di lira(non la moneta)
Legno tropicale?
Con tuoi i boschi che abbiamo intorno...... Aahhhhhhh
Certi errori rimangono quasi in eterno,forse fra 100 anni qualcuno demolira' tutto e ci fara' un bel parco con pista parabolica per marziano

..... cunelere .....

Sarà anche opera di un famoso architetto, ma trovo tutto il complesso davvero orrendo, con vista sulla ex cementi, e mi ricordano molto le case delle new town all'Aquila. Possibile che se le cose sono "firmate" sono per forza belle?

Caro giova forse non hai afferrato l'ironia, ma dubito fortemente che siano stati comperati anche quei 50 appartamenti. Un tempo gli si dava agli artigiani in cambio del lavoro svolto. Tu andresti ad abitare in quel posto???? I proprietari di sicuro li affitteranno ma non ci andranno manco loro!!

Già che c'è perchè l'impresa non risolve a tempo di record tutti i cantieri stradali presenti e futuri nelle strade della Provincia??? Sono tante,troppe... ed i tempi sono veramente inaccettabili(specialmente ora che si avvia la bella stagione).

"il BUBBONE della città"

@ spillo. Anche illuminare su internet è una forma di preghiera

li venderanno, sì....ma "piano Piano"

li hanno fatti apposta così perchè sembrino pollai e poter usufruire dell'IMU ridotta....

x spillo...
ma chi pensi che abbia comperato i 50 appartam? parte le imprese, i figli degli impresari, gli amici avvocati,qualche loro commercialista per investimento con soldi rosa etcetc...eheheh

Concordo con Cicillo su Suor Carla. Perchè, suora, perde tempo ad angustiare noi con le sue poco intelligenti frasi anzichè pregare intensamente per tutti noi. Così saremo tutti più felici e graziati della sua assenza.

In quella colombaia non ci andrei sicuramente ad abitare. Mi spiace per Renzo Piano ma con questo intervento edilizio ha veramente toppato! Andare ad investire li e poi abitare, significa inserirsi in un bronx. Mi fanno pena i 50 proprietari che hanno acquistato, forse attirati dal nome del progettista.

TANTO LI COMPRA IL DELLAI COI NOSSI SOLDI BRAVOOOOOOOOO!!!!!!!

Ma non dovevano costare 7.000 €.al mq????cacchio che sconto!!!!vista sull'Adige....fosse in centro come a Verona!!,perchè oltre all'adige c'è la tangenziale ed il deposito di mondezza della Trenta,dall'altra c'è il cimitero,e poi diciamolo è una zona che fà schifo,ombrosa e paludsa non per quello prima c'era una fabbrica.

La vedo dura con la crisi che c'è e l'invenduto che regna sovrano ovunque. Tutto sto bello non sono e poi quella zona poteva essere davvero urbanisticamente resa residenziale, con verde e zone sport, ma invece hanno fatto un alveare. Se lo mangi Piano!

Suggerisco di trasformarne una cinquantina in uffici di rappresentanza delle Comunità di Valle, sistemando presidente, assessori e dipendenti (almeno quelli strettamente neccessari all'ufficio di rappresentanza) in tre distinte ma attigue conigliere.
Si salverebbero i cavoli e molte capre.

Quelli deli attici dovranno convivere con gli inquilini Itea !

Per piazer! Gavria bisogn dei giubeti rinfrangenti da darghe ai volontari de na corsa. Podo avergheli? ma sol però se i è gratis.
Grazie de tut cor

Beata la mia modesta casetta disegnata dal geometra di paese.

50 su 320 ... Nessuno ha mai riflettutto sul fatto che il Magno Palazzo (oggi Castello del Buonconsiglio) il principe di allora l'ha fatto costruire altrove? Siamo a Trento e il sole tramonta presto dietro al Bondone: dove sarebbe il vantaggio di abitare là? In appartamenti-alveare stile Mahattan? De gustibus ...

le Banche considerano oggi degno di considerazione un progetto immobiliare solo se almeno il 50% del progetto è venduto, ma qui è tutto diverso, stiamo viaggiando a carico dei contribuenti sull'astronave di Piano verso il pianeta PAT

La foto dell'articolo poi, con vista direttamente sui condomini (perché di questo si tratta) di rimpetto, contribuisce a valorizzare il sito :-)

Cara suora(ammesso che tu sia suora......), se proprio devo spendere il mio tempo a pregare di certo non lo spreco per far vendere a quattro imprenditori quei loculi...
e poi perché mai in questo periodo dovrei aver fretta. La crisi morde dappertutto...

Aggiungo: grande progetto, appartamenti lussuosi ma come mai il 90% delle abitazioni ha il bagno cieco? Ma è proprio una mania trentina quella del bagno senza finestra! E' previsto per caso il riciclaggio degli odori corporei per scaldare i garage interrati?! Ma li venderanno tutti...

Sarei curioso di conoscere il regolamento condominiale... Immagino stendini a balcone proibiti, come pure armadi porta scope, gerani di varia pezzatura e colore, sbattimenti di tovaglie e distese di lenzuola. Troppo VIP quel complesso. Ma li venderanno tutti gli appartamenti.

ma chi vorrebbe abitare nella conigliera di Piano? Oltretutto strapagando il prezzo drogato dalla Pat??? basta con queste speculazioni coi soldi pubblici!

Io vorrei proprio sapere... perché il post di OSSERVATORE TRENTINO è stato pubblicato e il mio (inviato prima) e praticamente uguale è stato invece cestinato.

sono andato a vederne uno, ma il prezzo è doppio rispetto a un appartamento di pari caratteristichein citta'.anche i garage sono fuori mercato...poi se vogliamo essere pignoli, la densita' abitativa è da formicaio e non si è neppure vicini al centro.
non siamo tutti cosi' attratti dall'esclusivita' della progettazione.

Preghiamo insieme perché gli appartamenti possano essere venduti bene, con grande soddisfazione di PAT, ISA, Castello, IU...

Secondo me gli appartamenti sono molto belli anche se molto costosi ma l'incognita sono le spese condominiali.... portiere, videosorveglianza, e i giardinieri poi?

Se vogliono venderli alla PAT, va bene, ma che li vendano a 500 euro al metro quadro, AL MASSIMO.

progetto di un grande architetto...........alla fine diventeranno appartamenti itea

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I commenti sono limitati ad un massimo di 500 caratteri.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag

Panizot :

Sono schifato dal fatto che un partito che ho sempre sostenuto in quanto portavoce della vera...

20-09-2014 01:16
Luigi Reigl :

Sono d'accordo che la trasparenza e' essnziale in una democrazia, ma il cittadino deve...

20-09-2014 01:09
Luigi Reigl :

Come iterlocutore riferisci di fatti avvenuti e che a tuo dire certi finanziamenti impropri e'...

20-09-2014 01:01
@ Nadia56 :

beata te che ti fanno ridere, a me mi fanno piagnere.

20-09-2014 00:19
Sandro Nocentin :

In qualità di trentino, dico di essere fortemente infastidito da questi continui rigurgiti...

20-09-2014 00:11